Utente 980XXX
Ho 56 anni e noto da un pò di tempo una ridottissima produzione di sperma >>>>>>>qualche goccia appena<<<<<<<<<<.
E' possibile che questo sia dovuto ad un varicocele sx che ho da tanti anni ormai e che non mi ha mai dato alcun fastidio? Possono esserci altre cause?
Questa situazione può farmi dire di essere sterile?
Faccio presente che, avendo già due figli maggiorenni, non è mia intenzione avere degli altri figli.
Vi ringrazio anticipatamente e vi porgo cordiali saluti.
Aurelio Sgroi

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
il varicocele può detrminare una alterazione del numero e della motilità degli spermatozoi, prodotti dal testicolo. Ma gli spermatozoi costituiscono una minima parte dello sperma (parliamo dell'ordine dell'1% circa). Quindi il calo del volume dell'eiaculato non può essere spiegato dal varicocele.
Il suggerimento è di consultare un andrologo o un urologo per una valutazione dettagliata del suo caso.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

lo sperma è prodotto prevalentemente dalle vescicole seminali e dalla prostata.
Dopo i 45 anni la prostata tende ad aumentare di volume per Ipertrofia provocando variazioni, in aumento o diminuzione, della quantità dello sperma emesso all'esterno
Il varicocele non ha alcun significato
Si faccia vedere da uno specialista urologo, come sarebbe giusto dopo i 50 anni
cari saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

difficile trovare una correlazione tra un varicocele e la riduzione del volume del liquido seminale eiaculato.

potrebbe essere più facilmente un problema prostatico .

Alla sua età problemi soprattutto di natura infiammatoria, aumento di volume , ecc, ecc.

Se desidera poi avere qualche altra informazione, non direttamente legata al suo problema specifico, sui possibili meccanismi alterati durante un'eiaculazione, le consiglio di consultare l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=62527

oppure anche l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=27950

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com