Utente 986XXX
salve vi ringrazio anticipatamente per il servizio che offrite.
sono un ragazzo di 23 anni e lo scorso 23 dicembre 2008 ho avuto un incidente sul lavoro causandomi un amputazione del polpastrello del 4°dito della mano destra.Sono stato operato il giorno dopo.Per ricostruire il polpastrello e la punta mi hanno fatto un innesto libero prelevando la pelle dal polso dx e poi mi hanno messo una protesi ungueale.Ho avuto il dito fasciato fino al 24/01/09 oggi a distanza di un mese sto cominciando a usare un pò il dito e la mano ma ho riscontrato che è piu'corto di quasi 0.5cm e non ho piu' la sensibilità dove è stato applicato l'innesto.Ora mi chiedo era possibile fare qualcosa in piu'o in modo migliore?è possibile recuperare un po' la sensibilità?avrò problemi di circolazione?avrò problemi di funzionalità? quando prendo un oggetto ho una senzazione brutta si sentirà per sempre questa differenza tra una mano e l'altra?cosa posso fare per recuperare al meglio?mi preoccupo piu' per la sensibilità e le senzazioni che dell'estetica.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Nunzio Catena
28% attività
0% attualità
16% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Gentile signore
l'accorciamente del dito non credo si recuperabile , ma comunque consideri che si tratta di una diminuzione che non ha ripercussioni sulla funzionalità del dito stesso; diverso è il problema della sensibità che merita di essere affrontato con maggior attenzione; un mese dal trauma è un tempo abbastanza breve per avere una ripresa, ma va considerato il fatto che un innesto libero può non sensibilizzarsi del tutto.
Potrebbe essere utile che lei sottoponesse il suo caso presso uno specialista in chirurgia della mano in maniera da poter valutare la necessità di ulteriori interventi mirati alla ripresa della sensibilità.
Cordiali saluti