Utente 995XXX
Buonasera,
ho 25 anni e mi è stato riscontrato un prolasso alla valvola mitrale. Non mi ha mai dato problemi più di tanto e so che non è nulla di grave, ma il mio ex-medico (ormai andato in pensione) mi prescriveva un'eco-cardiogramma ogni paio d'anni per controllare la situazione, la mia nuova dottoressa invece si rifiuta di prescrivermelo. Cosa dovrei fare? Ormai sono circa 4 anni che non faccio controlli e da 1 anno mi sono iscritta in palestra per i corsi di pedana vibrante alternati ad esercizi fisici. È da un po' di mesi che ho dei battiti strani e fastidiosi che non sembrano essere regolari, come dei vuoti a volte.. è un po' difficile da spiegare, mi sento spesso anche stanca o col fiatone dopo aver fatto una scala. Possono essere causati dalla pedana questi fastidi? Centra la valvola?
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, stia tranquilla i suoi piccoli disturbi non dipendono nè dalla sua attività fisica alla pedana, e forse, nemmeno dalla sua valvulopatia. Tuttavia, ritengo corretta la sua necessità ad una visita cardiologica con valutazione ECG ed ecocardiogramma. Ne parli con la sua curante, anche in visione dei suoi ultimi disturbi, non penso che possa opporsi ancora alle sue richieste.
Saluti