Utente 100XXX
Salve. Spero lei mi possa dare una delucidazione anche se non ho dati concreti di esami.
Ultimamente non sto bene. Ho 22 anni e 3 settimane fa ho inziato ad avere svenimenti frequenti, nel giro di 4 giorni sono svenuta 3 volte. Tutte le volte stavo facendo uno sforzo, mi sono dovuta fermare per difficoltà a respirare, pressione sul petto (come se mi stessero schiacciando) e giramenti di testa. Tempo qualche minuto e svenivo senza accorgemene.
Poi ho avuto un 4 svenimento mentre ero insieme al mio ragazzo e sono stata portata in pronto soccorso. Ecg, pressione ed esami del sangue. Mentre aspettavo l'esito sono andata in bagno e lì sono svenuta di nuovo (battendo la testa sul lavandino tra l'altro).
Mi hanno immediatamente ricoverata e sono stata in cardiologia per 10 giorni. Mi è stato fatto l'Holter e numerosi ecg, ma dicono che non è risultato nulla.
Sono stata dimessa e ancora adesso non so la diagnosi. Mi è stato solo detto che gli svenimenti che ho avuto sono state vere e proprie "sincopi" perchè non reagivo o mi svegliavo nemmeno con il dolore (io credevo che le sincopi e gli svenimenti fossero la stessa cosa...).
Mi era già successa una cosa così l'anno scorso ad agosto; mi è venuto l'affanno e sono crollata. Ho perso conoscenza per 30 minuti (anche stavolta i paramedici mi hanno detto che non mi svegliavo in nessun modo): mi sono risvegliata in ambulanza. In pronto soccorso mi han detto di fare un'Holter perchè nell'ecg risultava una fibrillazione atriale. Io l'ho fatto ma in quelle ore nn ha registrato niente. Solo una tachicardia sinusale che toccava i 180 battiti. Sono svenuta altre volte poi, ma sempre e solo per 2 o 3 minuti e senza nessun sintomo.
Quello che mi preoccupa molto è che è un po' di tempo che non riesco più a fare sforzi, nemmeno prendere in braccio mio figlio di 6 mesi, perchè il cuore inizia ad accelerare i battiti, ho l'affanno e mi sento svenire.
Cosa devo fare? come mi devo comportare? Grazie per l'attenzione...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Annoni
28% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile utente,io le posso consigliare una visita neurologica,una visita dallo specialista aritmologo e l'esecuzione di un tilt test per approfondire eventuali problemi di ipertono vagale(un grosso nervo che regola i riflessi di pressione arteriosa e frequeza cardiaca e che se ha una attività aumentata può dare questi sintomi).
Cordialmente
dr.Annoni
[#2] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille per la risposta.

Il mio ragazzo è appena tornato dal lavoro e mi ha portato la lettera di dimissione definitiva (quella che mi avevano dato era provvisoria..).

Sono un po' perplessa per la diagnosi:
EPILESSIA IDIOPATICA

E' possibile?
Mi consiglia ancora le altre visite?
Domani il neurologo mi vuole in ambulatorio per parlarmi della terapia che dovrei iniziare.

Ancora grazie mille per la disponibilità.