Utente 999XXX
Gentilissimo Dottore,mi tranquillizzerebbe ricevere un Suo parere:soffro di tachicardia,specialmente durante il riposo notturno e mi sveglio.E,non posso coricarmi sul lato sinistro,perchè avverto come un senso di compressione.Ho effettuato una radiografia toracica da cui è risultato il muscolo cardiaco sensibilmente ingrossato.Inoltre,mi hanno riferito che,mentre dormo,trattengo il respiro molte volte.Non so se si possa trattare di apnea notturna e se potrebbe essere in correlazione con il problema al cuore.Ho fastidio alla gola,bruciore e l'esigenza di espettorare.Non riesco ad espellere il catarro se con enorme sforzo.Questo mi accade più volte nel corso di una sola notte.Durante il giorno mi capita spesso di avere gli stessi fastidi alla gola e la stessa esigenza di espettorare.Da alcuni mesi soffro di un dolore-costrizione localizzato all'avambraccio sinistro,come la sensazione che qualcuno mi stringa il braccio:il dolore si irradia ed è più o meno forte.Quando salgo le scale o cammino a passo svelto,mi viene l'affanno.Questi disturbi possono dipendere l'uno dall'altro?Mi devo preoccupare?Confido in una Sua cortese risposta,La ringrazio e Le porgo cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, alcuni dei sintomi da lei riferiti possono indubbiamente avere origine cardiaca, a distanza l'unico consiglio da poterle dare è di contattare un collega per una visita medica diretta.
Saluti