Utente 595XXX
Gentili dottori, vi espongo il mio problema. Ho fatto una circoncisione parziale una settimana fa per risolvere il problema della fimosi subserrata che mi era stata diagnosticata e la conseguente ipersensibilità al glande. Nei giorni seguenti all'operazione ho commesso l'errore di tenere scoperto il glande, pensando che questo avrebbe facilitato la perdita dell sensibilità, col risultato che il solco del glande si è gonfiato molto e ho rischiato la parafimosi (poi rientrata grazie ai consigli del medico). Ora mi chiedo se, quando la ferita dell'operazione sarà del tutto guarita, potrò tenere scoperto il glande oppure tutte le volte che proverò a farlo mi ritornerà il rigonfiamento della parafimosi. In altri termini: la parafimosi è un rischio momentaneo che dipende dal fatto che la ferita dell'operazione non è ancora ben guarita o è una caratteristica fisiologica che rimane sempre, e perciò deve essere corretta in qualche altro modo (e, se così, come?). Grazie a tutti per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
l' edema post operatorio ha certamente contribuito a generare quel problema risolto di parafimosi. Tenga il pene fissato con cerotto contro la pancia, aspetti un mesetto e tutto dovrebbe andare a posto. Non si preoccupi, tutto nella norma.