Utente 103XXX
Buona sera, sono una donna di 36 anni con due figli avuti con parto naturale a mai problemi cardiaci. A novembre ho avuto una polmonite batterica curata con AVALOX in quanto allergica a amoxicillina. Da un pò di settimane avverto quando sono sdraiata o in caso di sforzo, un battito nella zona del collo, per cui il mio medico mi ha prescritto l'ecocardio. I risultati sono: VALVOLA MITRALE di dimensioni normali, con lembi ispessiti e con LAM lievemente inginocchiato e apertura distolica degli stessi conservata. al doppler insufficenza mitralica minima, insufficienza tricuspide tascurabile, pressioni sx di riempimento normali. Gli altri valori mi sembrano nei limiti, ma per maggiore chiarezza li riporto: radice aortica 29, aorta ascendente 28, atrio sinistro 31x37x43, ventricolo sinistro diametro telediastolico 46, diametro telesistolico 26, setto interventricolare 11, parete posteriore 10, FE 73%, massa ventricolo sinistro 100, vetricolo sinistro di normali dimensioni e spessori con cinesi globale conservata. CINESI SEGMENTARIA DEL VS: assenti movimenti anomali distrttuali. Valvola tricuspide a lembi fini, valvola polmonare normale, atrio destro normale, ventricolo destro normale, pericardio assente versamento con normale ecoriflettenza dei foglietti pericardici.
Volevo avere una Vs cortese risposta in merito al problema della valvola mitrale, quanto è grave e cosa comporta in futuro, e se dall'eco risultano altri problemi. Inoltre potrebbe questo problema alla mitrale essere una conseguenza della polmonite. E' meglio fare altri esami?
Vi ringrazio anticipatamente per la risposta che vorrete darmi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, il referto ecocardiografico riportato indica una lieve abnomalia anatomica della valvola mitralica, più descrittiva che effettiva, che non ha alcun significato patologico al momento vista la minima insufficienza cui si accompagna. Tale anomalia, non è secondaria alla polmonite, ma è meritevole almeno di un controllo ecocardiografico tra due anni.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
Grazie nolto per la sua risposta rassicurante. Quindi secondo lei i sintomi che accuso (sensazione di sentire il cuore che batte nel collo da sdraiata) non possono dipendere dal difetto riscontrato dall'ecocardio? Inoltre devo fare la profilassi antibiotica prima di andare dal dentista?

Buona sera

[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, l'insorgenza di tachicardia oppure di extrasistolia la passaggio dalla posizione ortostatica a quella supina può essere dovuto non tanto ad una alterata attività cardiaca o tantomeno ad una minima valvulopatia benigna che la caratterizza, ma probabilmente ad un reflusso gastroesofageo o comunque a lievi disfunzioni dell'apparato gastroenterico. Riguardo alla profilassi antibiotica, essa non è indicata, in base alle ultime linee guida internazionali, nel suo caso. Saluti