Utente 955XXX
Sono un ragazzo di 31 anni vi spiego la mia situazione.
Un mese fà mi hanno diagnosticato una duodenite bulbo congestiva e una esofagite distale; ho iniziato una cura. Ho continuato a lavorare tranqillamente (sono un operaio in raffineria) ma dopo un pò di tanto in tanto mi venivano brividi sudavo freddo e avevo tachicardia ma mi passava dopo 2 min. Circa 15 giorni fà ho avuto un attacco di panico, sono andato al pronto soccorso tremando con la pressione 154-110 e i battiti a 126 bpm. dopo quellepisodio nn dormivo più la notte avevo tachicardia e un senso di costrizione al petto. Sono andato dal cardiologo ho fatto ecg ecocg (considerate ke l'ecg già l'avevo fatto al prontosoccorso) la diagnosi è: ecg ritmo sinusale a 80/min, eco assenza di elementi patologici; risultato: reazione da stress si consiglia Vagostabil 3 al dì. Ho fatto altri accertamenti analisi del sangue/urine tutto ok; ecotiroide ok; ecoaddome ok tranne leggera renella nel rene sx; torace ok; spirometria: riduzione a carico delle piccole vie aeree reversibile dopo broncodilatazione.
Dopo tutte queste analisi vi chiedo:
- PERCHE' QUALCHE VOLTA DURANTE LA GIORNATA MI VENGONO DELLE FITTE IMPROVVISE E PASSEGGERE (2-3 SECONDI) A LIVELLO DEL CUORE DIETRO LO STERNO O SULLA SX DI ESSO?
- PERCHE' NEL TORACE MI SENTO COME DELLE PUNTURE DI INSETTI (SEMPRE DURANTE LE GIRNATA?
TUTTI MI DICONO KE STO PASSANDO UN PERIODO DI ANSIA E QUASTI SONO SINTOMI DI ESSA (SI DICE KE IL CORPO SOMATIZZA)
MI CONSIGLIATE DI FARE ALTRI ACCERTAMENTI?
Soffro di cifosi da quando avevo 17 anni ho fatto un rx alla cervicale (ancora nn ho i risultati)
L'ultima cosa ke farò e andare dallo psicologo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
101860

Cancellato nel 2013
Io le consiglierei di eseguire una prova da sforzo per eliminare ogni dubbio riguardo l'origine dei suoi dolori toracici; credo comunque che i suoi sintomi possano ricondursi ad una sindrome ansiosa anche se bisogna ricordare che a volte l'esofagite può scatenare dolori simili a quelli cardiaci.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 955XXX

Iscritto dal 2009
egr. dr. Baldi il mio cardiologo non ha voluto fare la prova dasforzo perchè non la reputa necessaria.
Comunque ultimamente nn ho avuto più problemi di tachicardia però ho notato una cosa strana (forse è autosuggestione): quando mi controllo i battiti con l'apparecchio elettronico che misura anche la pressione noto che i battiti aumentano con l'ispirazione e diminuiscono quando butto fuori l'aria è qualcosa di anormale? consideri che sono anche un pò raffreddato e nn respiro molto bene.

Grazie per la sua cortese attenzione.
[#3] dopo  
101860

Cancellato nel 2013
è assolutamente normale avere una variazione del ritmo sincrona con la respirazione. Si chiama aritmia sinusale respiratoria.
Cordiali saluti