Utente 104XXX
Buongiorno a tutti cari dottori, sto aprendo questo nuovo topic, qui su medicitalia.it, in quanto non ho trovato risposta alle mie domande leggendone alcuni simili già trattati. Mia madre da un po' di tempo a questa parte accusa dei forti dolori sotto lo sterno nonchè bruciori. Il nostro medico curante, di cui mi fido poco, le ha soltanto prescritto un gastroprotettore e dei farmaci per curare una "gastroesofagite da stress". E' vero che mia madre in questo periodo è stata soggetta a forte stress, ma nonostante prenda regolarmente le medicine, i dolori non accennano minimamente a sparire, e i farmaci le danno soltanto un minimo sollievo. Essendo lei una fumatrice (Fuma da ben 32 anni), non pratica nessuno sport, ed è soggetta a forte stress, non vorrei che questi dolori che lei prova fossero causati da qualcosa che con l'apparato digerente abbia poco a che fare, come ad esempio il cuore, o i polmoni. Vi ringranzio anticipatamente per i vostri consigli.
Alessandro

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile Alessandro, il dolore urente in sede retrosternale, trova come principale causa il reflusso gastroesofageo associato o meno ad uno stato infiammatorio dell'esofago e come diagnosi differenziale va distinto dal dolore ischemico cardiaco.
Ora, indipendentemente, dal tipo di diagnosi, fondamentale è l'abolizione del fumo, che da un lato perpetua e cronicizza l'infiammazione dall'altro è un importante fattore di rischio cardiologico. Visto i deboli effetti terapeutici, la diagnosi di certezza richiede l'esecuzione di una gastroscopia e di una visita cardiologica con ECG. L'abolizione del fumo, aiuterebbe di certo le cose.
Saluti