Utente 105XXX
salve,sono un ragazzo di 29 anni. da qualche anno avvertivo tachicardia, sopratutto dopo pranzo o dopo qualche sforzo anche se non grande, associate a fitte intercostali,fiato corto, dolore al braccio sinistro, anche se non sempre e quasi mai tutti nello stesso momento .ecc.sono fumatore (non piu di 12 sigarette al giorno),ammetto di essere molto ansioso!! decisi di fare una visita cardiologica per verificare se qualcosa non andasse.risultato:prolassino della mitrale quasi sicuramente presente dalla nascita (cosi mi disse il cardiologo),il medico non mi fece neanche parlare dicendomi che sono una persona assolutamente normale, che posso fare una vita normale, eche la sintomatologia avvertita me la invento. chiude dicendomi di volermi rivedere tra 5 anni!! torno a casa meta' tranquillizzato meta' no. nel frattempo i sintomi persistono con fenomeni di extrasistole, (alcuni gg 1 altri anche 6/7, ma molto brevi! roba di 1 o 2 secondi)cosi' dopo un anno mi rivogo da un altra cardiologo (consigliatomi per la sua bravura!)gli porto il referto dell'ecocardiogramma fatto dal precedente; se l'altro ha aspettato di visitarmi prima di rispondermi questo mi dice:se dopo che ti ho visitato anch'io sei ancora convinto di avere qualcosa ti prendo a calci nel c...!!!! mi rifa' l'ecocardio dicendomi di voler verificare alcune cose non visitate, o meglio non riportate,dal precedente.dopo aver mi fatto un ecg (stessa procedura dell'altro) con la differenza che dal primo medico l'eco era durato piu' di mezz'ora , il secondo 5/10 minuti. dall'ecg mi trova un lieve disturbo di conduzione che lui stesso mi definisce una STR...!!!dall'eco notizie migliori!! secondo lui il precedente dottore aveva esagerato aggiungendo al seppur prolassino,lembi ridondandi o roba del genere(non riporto le stesse parole perche' la loro scrittura e' indecifrabile per chi non ne sa niente!!. in conclusione mi dice che sto benissimo!! che non siamo tutti uguali e quindi sono piccole differenze tra una persona e l'altra e che gli extrasistole anche 10 al giorno vanno bene...!!!non sono un problema se non danno fastidio, se non sono invalidanti. mi piacerebbe avere un parere di un esperto perche' io qusti sintomi continuo adaverli ma per loro sonouna specie di malato immaginario...anticipatamente ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, precisando che non posso ritenermi più esperto dei colleghi che ti hanno visitato, la sintomatologia da te avvertita, associata ai due referti ecocardiografici, che al di là della lieve anomalia della valvola mitrale (di frequente riscontro all'ecocardiogramma, ma non per questo patologica) non evidenziano particolari ed importanti alterazioni, deve ritenersi compatibile con una banale extrasistolia, che spesso è esaltata dagli stati ansiosi. Pertanto, sebbene effettivamente tu avverta questi battiti anomali, vista la loro rarità, debbono essere considerati del tutto benigni e privi di significato patologico. L'abolizione del fumo, lo svolgimento di una attività fisica, potrebbero essere la miglior soluzione al tuo fastidio.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 105XXX

Iscritto dal 2009
gentile dr. martino,la ringrazio per la tempestiva risposta. le scrivo per dirle che come lavoro faccio l'imbianchino,quindi di attivita' fisica ne faccio parecchia! anche se non e' la stessa cosa di andare in palestra o cose simili la sera torno a casa praticamente cotto dalla stanchezza! di conseguenza non e' facile pensare di andare in palestra... per quanto riguarda il fumo vorrei smettere ma non ci riesco! ho smesso di fumare qualche anno fa per un periodo di 6 mesi ma non appena mi sono trovato ad attraversare un periodo difficile ci sono ricascato... eppure non sono un grandissimo fumatore!di quelli da 20/30 sigarette al giorno intendo.sara' per il mio carattere ansioso/nervoso che nn mi riesce di smettere...non le nascondo che anni fa ripresi a giocare a calcetto dopo molto tempo ma poi smisi perche' il cuore mi andava a mille! me lo sentivo nelle orecchie, sembrava volesse uscirmi dal petto alla minima corsetta, aumentavano le fitte intercostali e mi spaventavo. sono molto magro per i miei 185 cm di altezza.non sono un fusto insomma!l'appetito non mi manca ma non riesco a mettere su un grammo!!!e' inutile nascondere che quando non fumo il cuore lo sento molto meno...pero' devo anche dire che il peggio e' iniziato dopo un periodo difficile, fatto di ricoveri in ospedale da parte di mia madre prima, mio padre poi (2 volte ciascuno!) per finire io per un varicocele con conseguente intervento. tutto nell'arco di 13 mesi!! un po di sfortuna che non ne vuol sapere di finire visto che di mezzo a tutto questo c'e' anche il mio matrimonio andato a monte prima ancora di iniziare... distinti saluti