Utente 105XXX
Salve a tutti vorrei porvi il mio dilemma: ho 37 anni e mia moglie 30 siamo sposati da quasi 3 anni ma ancora non riusciamo ad avere figli. Premetto che circa 4 anni fa mia moglie è rimasta incinta ma per vari motivi optamo per l'aborto.Non riuscendo ad avere dei figli nell'asso di tempo del matrimonio abbiamo deciso di farci aiutare da un ginecologo ma senza successo. Così mi son sottoposto ad alcuni esami tra cui color doppler scrotale e a spermiogramma.Il risultato del color doppler ha evidenziato un ectasia del plesso pampiniforme a sinistra con alterazione flussimetriche da varicocele di terzo grado e assenza di idrocele.Mentre per quanto riguarda lo spermiogramma i risultati sono stati:
ESAME
quantità: 1.0
aspetto: lattiginoso
colore: bianco-grigiastro
odore: sui-generis
reazione ph: 8.2
dissoluzione coagulo: 120
viscosità: aumentata
spermatozoi per ml: 42.800.000
spermatozoi nell'eiaculato: 42.800.000
VITALITA'
spermatozoi immobili ma vivi: 76%(con metodo eosina-negrosina)
MOTILITA' dopo 60 minuti
rapidamente progressivi con motilità lineare (tipo a) : 0,0%
debolmente progressivi con motilità lineare (tipo b) : 5,5%
non progressivi(mobili sul posto)(tipo c): 26,8%
immobili (tipo d): 67,6%
rapidamente progressivi+debolmente prograssivi (tipo a+b): 5,5%
ANALISI MORFOLOGICA
normociti normali:47%
normociti anormali: 53%
normociti anormali con difetti della testa: 53%
normociti anormali con difetti del tratto intermedio : 36%
normociti anormali con difetti della coda: 6%
normociti anormali con residui citoplasmatici : 2%
leucociti : 70.000
emazie : assenti
cellule spermatogeniche : assenti

In base a questi risultati volevo sapere se pur sottoponendomi a un intervento per il varicocele quali possibilità abbiamo di poter avere un figlio senza dover intercorrere a fecondazione assistita?
Speranzoso di ricevere vostre notizie colgo occasione per ringraziarvi anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
oltre al dato di ridotta motilità (potenzialmente correggibile con l'intervento di varicocele) il suo spermiogramma mette in rilievo anche un volume ridotto di eiaculato (oligoposia). Questo elemento andrebbe innanzitutto verificato con un nuovo spermiogramma, e lei si dovrebbe sottoporre ad una rivalutazione andrologica.

Ci faccia sapere.
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signoire,
come detto dal collega Pescatori che mi ha preceduto l' intervento di varicocele risolverebbe solo il problema motilità, e non il problema volume. Oltre alle considerazioni che condivido circa la ripetizone dell' esame vedrei bene anche anche l' esecuzione dio profili ormonali ematici.
[#3] dopo  
Utente 105XXX

Iscritto dal 2009
Scusatemi per la mancata esperienza sul caso, ma per poter risolvere il problema di ridotto volume iaculato ci sono speranze facendo delle adeguate cure ormonali? E dopo quanto tempo si petrebbero avere dei degni risultati?
Grazie ancora
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
un basso volume dell' eiaculato può dipendere da inadeguata raccolte, da alterazioni ormonali e da ostruzioni del tratto urogenitale inferiore. Solo una rivalut<zione in diretta può chiarire. Faccia sapere se vuole.
[#5] dopo  
Utente 105XXX

Iscritto dal 2009
Salve a tutti finalmente mi son operato al varicocele sinistro e come precauzioni il dottore che mi segue mi ha detto di non avere rapporti per almeno un mese dall'intervento ma haimè perchè dopo 15 giorni ho avuto un rapporto. Che conseguenze posso avere?????
[#6] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

se ha sentito la necessità di avere un rapporto sessuale dopo 15 giorni ha fatto bene ad averlo !
In genere si consiglia una certa "prudenza nei rapporti sessuali dopo interventi sull'apparato genitale. E' solo un atteggiamento "prudente" senza che eventuali trasgressioni possano determinare alcun tipo di problema.
magari ci tenga informati sulla evoluzione del suo liquido seminale tra alcuni mesi
cari saluti

[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
assolutamente nessuna., Tranquillo.
[#8] dopo  
Utente 105XXX

Iscritto dal 2009
Salve signori Dottori, vorrei porvi un ulteriore domanda. Mi sono operato al Varicocele sinistro in data 16 aprile e a distanza di 40 giorni dalla suddetta data vorrei ricominciare a far attività fisiche(Prima dell'intervento facevo 2 partite di calcio a settimana)Posso ricominciare o dovrei per un ulteriore sicurezza attendere ancora? Grazie ancora per la vostra collaborazione
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

dopo 40 giorni può riprendere, se l'intervento non ha avuto alcun strascico post-chirurgico, la sua regolare attività sportiva.

In un estremo dubbio far sempre riferimento a chi l'ha operata.

Un cordiale saluto

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#10] dopo  
Utente 105XXX

Iscritto dal 2009
Signori Dottori rieccomi ancora qui con i miei dubbi. Vi espongo il mio problema: ho avuto un intervento per il varicocele sinistro il 16 aprile fin quì tutto ok, ma oggi 28 maggio ho cominciato ad avvertire del dolore al testicolo sinistro e nello stesso tempo ho notato che è sceso un po. Palpando il testicolo sinistro avverto dolore e sembra come se la sacca testicolare si sia riempita di una parte molle (credo che siano vene, tenendo presente che in precedenza all'intervento le avevo già notate ma poi erano sparite.)Questo mi pone un dubbio: che questo fenomeno si possa essere verificato a causa di meteopatie o le cause potrebbero essere altre??
Vi ringrazio per il vostro aiuto e colgo l'occasione per salutarvi speranzoso della vostra risposta.
[#11] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
che ne direbbe di un controllino dal suo chirurgo magari corredato da un ecodoppler scrotale?. Sono un vecchio sospettoso.