Utente 161XXX
buongiorno ho 41 anni .Io e mia moglie stiamo cercando un bambino .Ci siamo rivolti ad una clinica Svizzera che ci ha consigliato di fare una serie di esami.Gli esami sono tutti nella norma ,ma quello del liquido seminale ha evidenziato una Teratospermia grave .il volume degli spermatozooi 2,2 ml .ph 8 .
n.sermatozooi 85 mil/ml
mobilita' 59% totale
0% progressiva rapida
52% progressiva lenta

n.spermatozooi 187 ,0 milioni
n.totale spermatozoi progressivi 97,2 milioni
forme fisiologiche 1%
anomalia testa 80%
anomalia collo 18%
anomalia coda 1%
test vitalita' all'eosina 70%
Su un esame precedente di 2 snni fa' mi era stato riscontrato un varicocele medio
.
Le volevo chiedere con questo esame dello sperma ,vi e' un problema grave oppure ho un problema risolvibile .grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
una teratozoospermia estrema è purtroppo, dal punto di vista prognostico, poco favorevole proprio per la mancanza di cure specifiche.
Sarebbe però importante sapere l'età di sua moglie.
Comunque se la qualità seminale anche ad un altro controllo presentasse una % di forme normali del genere sarebbe consigliabile il ricorso ad una fecondazione medicalmente assistita (ICSI).
Sulla correzione chirurgica del varicocele a 41 anni avrei delle perplessità.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
l'età di per sè, a mio parere, non è mai una controindicazione al trattemento di un varicocele. Sono altri i fattori determinanti alla indicazione terapeutica.
Il Suo liquido seminale presenta ovviamente modesta astenozoospermia e marcata teratozoospermia. Se con il termine di "risolvibile" Lei intende restituzione dei valori alla normalità...Le dico subito di NO. Se intende sapere se vi è spazio per un miglioramneto degli stessi valori, una volta individuata la causa più probabile, la risposta è SI.
Questo a voler essere schematici e pragmatici come Le Sue domande. Ma in Medicina non sempre ciò corrisponde alla condotta eticamente e professionalmente più corretta.
Semmai, non Le sembra che la patologia varicosa del plesso pampiniforme meriti un controllo aggiornato tramite ecocolorDoppler? Poi, sulla base di un referto aggiornato, se lo desidera, possiamo discuterne ancora.
Ci faccia sapere gli ulteriori sviluppi.
Affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
condivido sostanzialmente la posizione del collega Benaglia. L'età della coppia , soprattutto della partner , è un elemento da tenere sempre presente e molte volte è il fattore determinante nello scegliere la strategia terapeutica più corretta e capace di "portare un bimbo a casa" il più rapidamente possibile. Detto questo , è utile , in contemporanea, cercare di capire la o le cause della sua dispermia e valutarne lao le possibili eventuale terapie.
A questo proposito sarà utile che lei prenda contatti con un andrologo, esperto in patologia della riproduzione umana.
Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2003
Gent.utente,
concordo con quanto esposto dal collega Benaglia
[#5] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2003
Gent.utente,
concordo con quanto esposto dal collega Benaglia