Utente 947XXX
Salve cari Dottori,il mio problema è che circa 5 anni fa mi è nata una fistola,ho avuto tanti ascessi con secrezione di pus nei primi periodi ma dopo tutto si è calmato.Nell estate 2008 ho avuto per circa 5 giorni un dolore lancinante ma senza secrezione,adesso sento di nuovo un piccolissimo fastidio,da quando ho iniziato un nuovo lavoro e ho dei dolori brevi ma dolorosi alla schiena,volevo sapere se questi dolori sono riconducibili alla fistola o è qualcos'altro?
Il mio vero problema però siete proprio "voi"perchè ho seri problemi quando ho a che fare con medici,ospedali,dentisti ecc..
Qual'è la soluzione migliore?

Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile signore,

capisco perfettamente quello che ha detto nelle sue ultime righe.
è evidente che quando però c'è bisogno di chiedere aiuto, l'aiuto del medico risulta importante.
le informazioni che lei fornisce sono assai lacunose e non valutabili soprattutto per via telematica, per questo le consiglio di essere visitato dal medico curante o da uno specialista (in ordine alfabetico chirurgo o coloproctologo), per progettare un percorso diagnostico personalizzato e successivamente se necessario ipotizzare un trattamento terapeutico.
cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 947XXX

Iscritto dal 2008
Era prevedibile che avrei avuto una risposta dl genere,senza dare nessuna colpa a voi medici,ma sono cosciente che il problema è tutto mio.
Sono realmente preoccupato delle mie condizioni di salute,ma finchè non troverò una soluzione a livello psicologico sono convinto che resterò così.
Comunque la ringrazio per aver messo a dispsizione il suo tempo,se avrebbe qualche consiglio aggiuntivo ne sarò felice.La ringrazio vivamente.
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
direi che il primo passo lo ha fatto.
già il fatto di averne parlato sia pur "virtualmente" ritengo sia un buon inizio. dovrebbe continuare il percorso intrapreso, che la porterà ad una visita vera con un medico che sono sicuro le risolverà il problema.
in bocca al lupo
cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr.ssa Maria Morena Morelli
28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
fermo restando che condivido in pieno il consiglio di sottoporsi a valutazione diretta, intervengo nel consulto al fine di segnalarle il link di un articolo pubblicato nel sito, se non lo avesse già letto, e che forse potrà aiutarla a meglio comprendere la 'patologia' da cui è affetto

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=54150

Nella speranza di esserle stata d'aiuto

Dott.ssa M.M.Morelli
[#5] dopo  
Utente 947XXX

Iscritto dal 2008
Salve dottori,come ho potuto vedere siete sempre molto gentili e pronti a una risposta,comunque mi sono documentato tantissimo al riguardo anche perchè non avendo un consulto medico specifico a modo mio ho cercato di capirci un pò di più.Un altra piccola domanda:che ne pensate se riuscirei a fare un drenaggio?Sarebbe inutile?Grazie per la vostra cortesia.
Cordiali saluti.
[#6] dopo  
Dr.ssa Maria Morena Morelli
28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
Lei non ha mai ‘specificato’ la sede della fistola e noi consulenti per logica abbiamo dedotto si trattasse o di una fistola/ascesso anale oppure di una fistola/ascesso/cisti sacro coccigea.
Comunque sia, un ‘drenaggio’ al fine di favorire la fuoriuscita dell’eventuale raccolta purulenta richiede pur sempre una valutazione/visita chirurgica per garantire l'indispensabile sterilità della manovra senza la quale l'infezione potrebbe addirittura peggiorare.
Superi le Sue ‘paure’ nei confronti dell’approccio diretto con i medici e consulti quanto prima uno specialista chirurgo che dopo averla visitata sarà in grado di dirimere ogni Suo dubbio.
Cordialmente
Dott.ssa M.M.Morelli