Utente 107XXX
Caro dottore,
vi parlo di un problema per me molto serio,che mi porto dietro da 4 anni.Avevo 16 anni quando il medico di famiglia mi diagnosticò una fistola sacro coccigea.Inizio 2006 ebbi il mio primo intervento.Il dottore decise di farla chiusa(con i punti).Questo intervento però nn risultò efficace,infatti la ferita nn si chiuse.Così il dottore decise di rioperarmi,però stavolta con il metodo aperto(con lo zaffo).Anche questo però risultò inutile.Decisi allora di cambiare dottore.Quest'ultimo mi ha operato per la terza volta nell'ottobre 2008.Rimase meta ferita quella di sopra aperta,e l'altra meta quella di sotto,chiusa.Adesso la parte che aveva lasciato aperta,si è completamente guarita.Mentre nella parte di sotto si sono formati dei buchetti che non si chiudevano.Così il dottore mi ha fatto un piccolo taglietto dove si erano formati questi buchetti.Anche questo metodo però è fallito.Non so più cosa fare.In attesa di una Vs risposta,le invio i miei più cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Sono interventi che richiedono spesso le migliori attenzioni soprattutto nel post-operatorio. Lei e' stata particolarmente sfortunata, ma purtroppo queste complicanze possono accadere.
D'altro canto non esistono strade alternative: deve affidarsi ad un Centro Chirurgico di provata esperienza e sperare che questa volta sia davvero l'ultima.
Cordiali saluti