Utente 701XXX
salve sono un ragazzo di 22 anni da un po soffro di assenza di erezioni spontanee e al mattino.a dicembre mi rivolsi ad uno specialista che mi fece fare tutti i controlli del caso come eco-color-doppler penineo dinamico e non, visita neurologica , cardiaca, ho fatto l esame digitale ,ed esami ormonali. in tutti qst esami non ho riscontrato alcun tipo di anomalia tutto abbastanza nella norma. vorrei capire allora come sia possibile a 22 anni che le mie erezioni mattutine e spontanee non esistono più e anche l erezione stessa sotto stimolo non è particolarmente brillante. sarei ben felice di ricevere alcune spiegazioni, grazie dell eventuali risposte in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la perdita di erezioni spontanee o indotte da stimolo sessuale fan sempre parte dello steso quadro che la ffligge da tempo. Non credo che nei pochi mesi che separano questa dalla sua precedente richiesta di consulenza le cose sian cambiate sxotto un profilo fisico di malattia. Per cui sarebbe auspicabile che lei seguisse quanto da tutti noi già a suo tempo consigliato.
[#2] dopo  
Utente 701XXX

Iscritto dal 2008
e quale sarebbe di preciso?? io volevo solo sapere se potevo continuare la mia attività sessuale anche senza l erezioni mattutine e spontanee o se quest ultime sono assolutamente indispensabili...
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Continui pure la sua attività sessuale. Ma le era stato consigliato un colloquio sessuologico-psicologico.
[#4] dopo  
Utente 701XXX

Iscritto dal 2008
a questo punto mi rassegnerò a farlo anche se avevo letto più volte che le erezioni spontanee e mattutine non erano condizionate da fattori psicologici ..... è questo che non riesco a capire e non mi fa mettere il cuore in pace , se il mio probl è psicologico perchè non ho l erezioni mattutine????... cmq grazie tante delle risposte
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
PCaro signore,
perchè si sveglia "male".
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

se ad esempio lei ha degli importanti problemi relazionali o è "stressato" le sue erezioni mattutine si "azzerano".

Segua il saggio consiglio del collega Cavallini.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#7] dopo  
Utente 701XXX

Iscritto dal 2008
uhm forse è meglio chieda un consulto, il probl mio è stata la prima volta che feci cilecca, dopo di che quando cambiavo partner e non stavo con la mia ragazza del periodo non riuscivo mai ad avere rapporti , e non riuscivo mai a capire come la mente poteva sopprimere il mio desiderio sessuale, e anche dopo tutte le visite e la certezza del dottore che io non avessi nulla a livello fisico mi rimbombava sempre in testa il fatto che l erezioni mattutine cmq ci sarebbero dovute essere soprattutto se fosse stato un probl. psicologico, e infatti anche se io adesso sono molto più tranquillo è pur vero che al mattino e la notte quando mi sveglio per caso il mio pensiero si rivolge sempre e subito li...a questo punto invece devo dedurre che la mia mente può sopprimere anche l erezioni mattutine e se non mi levo dalla mente questo fardello non le avrò più...
[#8] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
di qua le abbiamo risposto in tutte le salse. Personalmente mi astengo da darle ulteriori risposte che non farebbero altro che ricalcare quanto già detto nei post precedenti ed in questo.
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

anch'io a questo punto mi associo alle finali considerazioni fatte dal collega Cavallini.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com