Utente 108XXX
buongiorno, sono un ragazzo di 33 anni e' da un po' di tempo, diciamo quasi 2 mesi, ho un problema che mi assilla, ultimamente ho notato di avere dei problemi d' erezione, diciamo che non ne ho mai sofferto anche se in passato ho avuto dei seri problemi di salute dai 2 anni fino hai 14 ho sofferto di nefrosi e 6 anni fa esattamente nel 2003 sono stato operato di sarcoma visto che soffro di neurofibromatosi con conseguente chemioterapia e radioterapia localizzata nella zona dello psoas destro ( il quale e' stato asportato )cmq escluso questo diciamo che non e' mai sorto questo problema. ora vorrei sapere se il mio e' un problema di natura fisica o psichica dato che l' erezioni spontanee notturne e mattutine compaiono non proprio tutti i giorni ma ci sono e quando ultimamente provo ad eccitarmi con l' autoerotismo vedo che il pene raggiunge uno stato d' erezione soddisfacente se non addirittura buono e l' erezione ( quando raggiungo l' orgasmo ) alle volte permane anche per alcuni minuti, un paio, quando e' finito. il problema si presenta con la mia attuale ragazza ( da tenere presente che io sono ancora vergine, lei non lo sa, mentre lei ha avuto altre storie di cui me ne ha parlato )quando sono con lei non riesco mai a raggiungere uno stato d' erezione soddisfacente nonostante lei mi stimoli e non riesco mai a penetrarla perche' appena smette quella che si' puo chiamare erezione svanisce subito. ora questo problema comicia a pesarmi anche perche' non vorrei che la storia con lei finisse visto che mi ci trovo bene e che anche fisicamente mi piace. visto che soffro anche di idrocele la quale mi e' stato consigliato di non operarla dato che per il momento non mi causa fastidi, a giorni dovro' passare una visita urologica e il mio medico mi ha consigliato di cominciare a parlarne con lui ( io di urologi di fiducia non ne ho visto che questa e' la seconda visita che passo per questo motivo mentre per il sarcoma operato sono in monitoraggio, ora con ilpassare degli anni sono passato da 4 visite l' anno ad una visita l' anno, presso l' istituto nazionale tumori di milano ) mentre per il momento sempre ilmio medico mi ha consigliato di assumere il cialis 5mg ( il quale ho provato e anche se quel giorno non abbiamo avuto rapporti sembra che abbia funzionato perche' il giorno dopo in piena giornata ho avuto un erezione spontanea cosa che era da un po' di tempo che non mi succedeva ). voglio sottolineare che e' anche un periodo che sono sempre stanco e stressato a causa del lavoro ho gia provato ad assumere vitamine ( multicentrum ) ed energetici ( enerton ) ma senza risultati. vorrei sapere un vostro parere, prima di ricorrere in caso si rivelassero problemi di natura psicologia ad un terapista sessuale. vorrei sottolinera che anche l' afflusso di sangua al pene mi sembra normale, anche se non vorrei fare io il medico ma come ho gia detto in precedenza e' da quando ho 2 anni ora ne ho 33 che giro per ospedali. in attesa di un vostro parere saluto. grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
il suo storico indica una giustifica allergia a medici ed ospedali. Ma è assolutamente necessario sottoprsi ad una visita per il suo problema, che di qua non riusciamo e non possiamo fare una diagnosi, che sarebbe errata nel 40% dei casi. Faccia uno sforzo e faccia sapere.
[#2] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2009
ringraziandola della sua pronta risposta, vorrei sapere visto che da quanto leggo lei e' in esperto di urologia e andrologia se basta una visita dall' urologo come ho gia accennato nella mail precedente, che ho avuto conferma che e' per giovedi' di questa settimana oppure occorrerebbe una visita piu' mirata da un andrologo se non addirittura rivolgermi ( ma mi sembra esagerato ) presso l' istituto nazionale tumori dove sono ancora monitorato per avere sicurezza che non si' tratti di effetti collaterali dell' operazione, visto che l' asportazione dello psoas ha causato un discesa dell' intestino dalla sua collocazione normale e dei cicli di chemioterapia e radioterapia anche se a distanza di 6 anni anche il mio medico della mutua ha detto che e' un po'improbabile ( lui conoscendo la mia storia clinica e la mia situazione attuale del lavoro, che per fortuna nonostante i periodi va bene, sono artigiano quindi svolgo un lavoro di fatica anche se mi e' stato consigliato piu' volte visto l' operazione che ho subito e visto che questa a portato anche all' asportazione del nervo femorale con conseguente parziale paralisi della gamba destra di non farlo piu', che e' solo un po' di stress ). cmq visto che questo problema non mi si' e' mai presentato fino a 2 mesi fa comincio ad essere un po' , non preoccupato perche' ne ho gia passate tanto, ma agitato perche' non so dargli una giustificazione.
cmq lei nonostante tutto, senza disturbarla oltre,potrebbe non so dirmi se dipenderebbe da un eventuale disfunzione ormonale anche perche' mi e' stato riscontrato dopo il calvario di 6 anni fa l' atrofizzazione di meta' , ora non ricordo quale, tiroide. e se per il momento l' assunzione di cialis prima dei rapporti, va bene.
ringrazio sentitamente e porgo i miei' piu' cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
meglio un andrologo. Poi vi sono anche e non solo cause ormonali, fra cui quelle tiroidee. Il deficit erettivo è un sintomo non una malattia. Faccia sapere esito di visita. Se vuole.
[#4] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2009
ringraziandola sentitamente. provvedero' come da lei consigliato a prenotare una visita presso un andrologo intanto faro' sapere, sperando di non disturbarla oltre, ancche esito della visita urologica, sempre se suddetto dottore si vorra esprimere anche per il problema citato ( deficit erettivo ) di giovedi' 9 aprile, visto che devo sottopormi anche a quella per idrocele.
ringrazio sentitamente
distinti saluti.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Prenda due piccioni con una fava. A disposizione per ricevere sue notizie.