Utente 109XXX
Sono un donatore di sangue, qualche anno fà mi hanno comunicato di avere il morbo di Ghilbert.Da qualche mese ai controlli, le amilasi oscillano sempre intorno ai 140 U/l,sebbene l'ecpgrafia epatica e risultata nella norma, mi chiedevo se vi è relazione tra le Amilasi ed il morbo di Ghilbert.
[#1] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2006
Gentile signore,
la sindrome di Gilbert, anche detta iperbilirubinemia congenita indiretta non è una patologia vera e propria poichè non è caratterizzata da alcunn danno cellulare epatico. Si tratta invece di un deficit enzimatico congenito o dei meccanismi che portano alla eliminazione della bilirubina con la bile.
Tale sindrome non è correlata in genere con alcuna alterazione di altri organi.
Tuttavia per poter esserbe certi le consiglio di effettuare comunque un videat specialistico gastroenterologico.

Cordiali saluti