Utente 109XXX
Salve,
vi contatto perchè circa un mese fa è stato diagnosticato a mio padre (di 65 anni) un tumore in 4° stadio alla parte inferiore del polmone sinistro, con metastasi alle ossa e al fegato. Ha affrontato un primo ciclo di chemioterapia con cisplatino e gemcitabina. Oggi 16 aprile abbiamo avuto l'esito della RM dell'encefalo che ha evidenziato un quadro di tipo vasculopatico e documentato la presenza di millimetrico nodulare enhancement patologico intra-assiale sovratentroiale frontale posteriore sin in corrispondenza del giro frontale posteriore. Mi sapete spiegare in termini pratici il significato della diagnosi?E' la cosa compatibile con il tumore?
Grazie anticipatamente per la risposta,
Emanuele
[#1] dopo  
Dr. Vito Barbieri
32% attività
16% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Caro Emanuele,
e' più giusto che ponga la domanda a chi può vedere le immagini, giacchè quando si esegue una RNM encefalo, ad un paziente con tumore, si cercano immagini che potrebbero essere metastasi. Questa immagine potrebbe essere una metastasi ma è molto piccola e per questo, ripeto, è meglio che si esprima chi può vedere le immagini.
Mi viene da chiedere se la risonanza sia stata eseguita come stadiazione o perchè vi erano dei sintomi neurologici?