Utente 108XXX
ho 57 anni e il 22 dicembre 2008 ho dovuto fare un coronarografia, dopo 1 mese ho accusato dolori alla vena dove hanno introdotto il catetere, dopo 2 mesi ho fatto un controllo e il medico dell'emodinamica mi ha prescritto un eco doppler agli arti inferiori, ho fatto questo controllo e il risultato è il seguente: regolare pervietà dell'asse arterioso femoro-popliteo bilateralmente, il trcciato flussometrico non rileva alterazioni emodinamiche significative, AA. tibiali anteriori e posteriori pervie con tracciato bilateralmente nella norma, a livello femorale comune dx è presente alterazioneparietale postero-mediale iperecogena, del diametro max di circa 3-4mm, che non determina significative alterazioni flussimetriche locali.
Tale reperto non di univoca interpretazione è da ricondurre a placca ateromasica calcifica isolata eo ancoretta da angiseal, del presidio occlusale utilizzata in corso di esame diagnostico coronarografico, ho continui dolori alla vena, cosa mi consigliate di fare dato che il cardiologo mi consiglia di aspettare il chirurgo vascolare invece mi consiglia di intervenire per evitare 'qualche' complicanza
grazie per la risposta,
giovanni

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ercole Tagliamonte
24% attività
0% attualità
12% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
da quanto riportato nel referto dell'ecodoppler, non sembrerebbero esserci complicazioni di tipo vascolare legate alla procedura che ha effettuato. Resta tuttavia da chiarire bene a cosa si riferisca questo reperto "di non univoca interpretazione", perchè dalla corretta identificazione di questa alterazione, potrebbe dipendere la necessità o meno di ulteriori azioni.
C'è da aggiungere che ciò che è stato riportato all'ecodoppler non è necessariamente collegato al dolore di cui parla, in quanto questi potrebbe essere legato a diversi altri fattori di natura non vascolare.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2009
grazie dottore, è proprio quella frase che mi impensierisce
[#3] dopo  
Dr. Ercole Tagliamonte
24% attività
0% attualità
12% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
mi sentirei di consigliarle di ripetere l'esame Doppler presso una struttura con una comprovata competenza specifica, non perchè ritengo a priori che la struttura dove lo ha già effettuato non lo sia, ma perchè uno stesso reperto, ad occhio più esperto, può essere correttamente identificato.
[#4] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2009
grazie ancora