Utente 110XXX
Salve vi volevo porre una domanda. Un soggetto che dopo aver avuto un incidente con la corrente elettrica e che ha riportato dei danni permanenti nel sistema cardiaco, mi riferisco al battito del cuore alterato. Che genere di terapia dovrebbe seguire? Questo soggetto sono io. Ho 20 anni. Attualmente sto tenendo a bada i sintomi con un ansiolitico. Ho provato alcune volte a diminuirlo gradualmente ma le alterazioni del battito persistevano. Ho fatto l'elettrocardiogramma e non risulta nessuna anamolia, comunque ero sotto l'effetto delle benzodiazepine, forse l'esito così risultava alterato visto che ero tranquillo in quello stato? Può essere che mi sia procurato una qualche fibrillazione? Aspetto qualche consiglio...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, dovrebbe specificare meglio a che tipo di danno si riferisca (è stata fatta diagnosi di aritmia? e di che tipo?), visto che i danni ipotetici indotti da correnti sono in genere transitori o purtroppo letali! E' forse solo sua suggestione, quella di associare, forse alterazioni del suo battito a qualche incidente domestico o lavorativo?
Attendo sue notizie. Saluti
[#2] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
Dottore, 5 mesi fa feci una terapia per iperidrosi palmare con un generatore di campi elettrici. Il passaggio di corrente era da mano a mano. Vi era in parte anche un passaggio di corrente al torace però. Dopo questa terapia ho avvertito dei sintomi fisici, tutto questo senza esser disturbato psicologicamente, quindi non mi sono auto-suggestionato, che mi hanno portato ad avere delle alterazioni del battito cardiaco fino ad arrivare a dei pesanti sintomi di ansia che ho placato fino ad ora solo con le benzodiazepine. Ho provato ad allontare i farmaci lentamente e gradualmente, ma i sintomi fisici sono sempre ritornati senza che io potessi intervenire a livello psicologico. Sono sicuro che il mio è un problema fisico e non psicologico. Cosa mi consiglia di fare...
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Effettui allora, un Holter ECG e un prelievo per funzionalità tiroidea, successivamente sottoponga i risultati all'attenzione del suo curante o di un collega cardiologo.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
Ma lei crede che nonostante riesca a riequilibrare l'ansia e i battiti cardiaci con le benzodiazepine 24/24 ore l'holter ecg riesca ad evidenziare un danno come la fibrillazione o altro?
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
L'esame Holter consigliato, registra il suo battito per 24h, durante le quali, nel caso in cui avesse problemi aritmici, questi verrebbero tutti registrati.
Saluti