Utente 110XXX
Salve, sono una ragazza di 20 anni appena compiuti. Un giorno mi sono seduta ed ho sentito un forte dolore nella parte sacro-coccigea,più o meno era novembre; dal medico di famiglia ci siamoaccorti che avevo dei micro forellini (3 o 4) che sono gli stessi che ho tutt'ora.

ma la situazione si è aggravata.Siamo ad Aprile e fin ora ho consultato più o meno 4 chirurghi differenti che mi hanno diagnosticato una probabile fistola, mentre alcuni parlano di sinus pilonidalis (ma ancora non ho capito la differenza). uno di loro mi ha consigliato di fare una fistolografia con contrasto, ci sono andata, hanno cercato di infilarmi "non so che" in uno dei buchi, ma il contrasto è uscito fuori zampillando.

niente da fare i buchi sono chiusi, in questo momento sono 3 giorni che si è gonfiata in un modo pazzesco la parte, venendosi a formare 2 bozzi enormi e duri e nemmeno riesco piu a camminare piu di tanto (figuriamoci a dormire!)

sono troppo triste perché ho cercato a destra e a manca informazioni e non ho mai sentito di questo caso di una fistola che non secerne pus.

poi i chirughi che ho consultato mi dicono tutte cose diverse: uno mi dice che basta un incisione e via. un'altro mi ha consigliato prima di fare la fistolografia( fatta - ma non è servita a niente). un'altro una risonanza, ma alla risonanza mi hanno mandata via perché dicevano che non si sarebbe visto il liquido. uno mi ha dato una crema antibiotica Betadine 10% gel da applicare sulla parte da trattare prima con Betadine Sapone. l'ultimo chirurgo mi ha vista 3 giorni fà con la parte infiammata come ce l'ho in questo momento e mi ha detto di fare degli impacchi con l'Euclorina, ma a dir la verità dopo 3 giorni che l'ho fatto ho deciso di smettere xke non mi dava sollievo.

ho sentito che mettere a mollo la parte nell'acqua salata fà bene, cosi ho provato e nel momento che lo faccio sembra che mi dia sollievo, ma dopo un po ritorna il bruciore il gonfiore e il dolore che provo ora.

sopratutto, ho deciso di scrivervi qui perché volevo sapere se vi è mai capitato un caso come il mio; ovvero una fistola (o quello che può essere) con dei forellini CHIUSI da cui è uscito un MINIMO del MINIMO di pus (come un brufoletto) solamente dopo aver bucato i forellini con un ago sterile della siringa.

per il 22 ho prenotato un'altra visita, con la speranza che si mettano una mano sulla coscienza e decidano di operarmi, perché sto soffrendo troppo, e non posso andare avanti ad AULIN e ANTIBIOTICO (che mi ha consigliato di prendere il farmacista!!) non ho più parole, aiutatemi voi se potete.

vi ringrazio, cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Gentile signora
purtroppo non è possibile rispondere alla sua richiesta senza prima averla visitata.
Consideri anche che una qualunque formazione ascessuale può attraversare diversi stati che vanno dalla semplice infiammazione iniziale alla formazione di pus alla fine del processo.
Ritengo quindi sia indispensabile, prima di esprimere qualunque giudizio effettuare la visita chirurgica prevista.

Cordiali saluti