Utente 839XXX
Buonasera
Mi chiamo Andrea. Ho 21 anni, sono alto 1,79m e peso 88 kg. Sono stato operato da un mese circa di varicocelectomia di 3° stadio al testicolo sx con tecnica microchirurgica secondo Goldmand eseguita tramite microscopio che mi è stata consigliata vivamente per la riduzione delle complicanze con la riduzione all'1% delle stesse.
Ad oggi, alla visita di controllo il problema del varicocele è risolto, controllato tramite dopler ed inoltre lo sermiogramma a sei mesi ha mostrato netto miglioramento.. Eseguendo degli esami ematologici, consigliati dall'urologo, ho riscontrato tali valori:

Data 09/09/2008

LDH 293 (240-480)
FSH 2.23
LH 2.15
PROLATTINA 17.15 (3-15)
17 BETA-ESTRADIOLO 19.72
HCG 0.1 (0-5)
TESTOSTERONE 2.77 (2.80-8)
AFP 0.8 (0-6)

L'urologo mia ha fatto eseguire tali esami perchè c'era una sospetta ginecomastia, che è stata però verificata con una ecografia alle mammelle con esito negativo per ghiandola mammaria e riscontro unicamente di tessuto adiposo su entrambi i lati.

Successivamente ho ricontrollato la prolattina ed il valore è risultato:

Data 22/10/2008

Prl 24.3
FSH 2.4
LH 3.9
Testosterone 4.72

Successivamente mi ha consigliato l'urologo di ripetere la PRL in un prelievo per tre giorni consecutivi questi sono i risultati:

05/11/2009 PRL 24.0
06/11/2009 PRL 23.3
07/11/2009 PRL 20.0 ng/ml

Il mio urologo ha detto che allora non ce niente di rilevante ma ho ripetuto ancora un controllo PRL Ed è risultato 27.8 ng/ml. Inoltre LH 3.1- FSH 3.3 - Testosterone 3.37. Questi esami gli ho eseguiti il 26/03/2009.

Vorrei gentilmente sapere cosa dovrei fare perche presento ginecomastia ho questa prolattina elevata da ormai un anno ora il volore è salito ancora e non so come devo comportarmi. Inoltre ho letto i sintomi di elevati livelli di PRL e secrezioni dal capezzolo non ne presento, perdita di libido neppure a volte stanchezza inspiegabile è l'unico sintomo anomalo.
Vorrei sapere come dovrei comportarmi. Il mio urologo che ho sentito mi ha detto che forse ce da fare una terapia per la prolattina... ma ha escluso prolattinomi ecc.
Vorrei dei vostri consigli in base a tuttta la mia storia clinica ed inoltre la ginecomastia come faccio a risolverla? Grazie

Distinti Saluti




Distinti saluti, Andrea.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,concorderei con le conclusioni del Suo urologo ma approfondirei la diagnosi con una TAC cerebrale,senza mezzo di contrasto.Quanto alla pseudo-ginecomastia,valuterei l'opportunita' chirurgica,una volta chiarito il quadro endocrinologico.Ci aggiorni sugli esami seminali eseguiti,se ritiene.Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
se ho ben capito l'ecografia mammaria ha escluso la presenza di una ginecomastia vera (cioè un aumento della
ghiandola mammaria) ma un aumento in sede mammaria di
tessuto adiposo (tale condizione si chiama pseudo-ginecomastia). Questa situazione non ha nulla a che vedere
con il modesto aumento della prolattina.
Ritengo che il collega che la sta seguendo stia operando molto bene. E' infatti necessario controllare nel tempo i valori della prolattina e decidere quando eventualmente cominciare una terapia o se programmare altre indagini. Per quanto attiene la pseudoginecomastia anche questa va inquadrata in un ambito più ampio per dedicere se e quando trattarla. Il consiglio quindi che mi sento di darle è quello di affidarsi con serenità ai medici che la stanno seguendo.
[#3] dopo  
Utente 839XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per le delucidazioni.
Prima dell'intervento i valori dello spermiogramma erano i seguenti:
VOLUME 4.50
COLORE AVORIO
ASPETTO OPALESCENTE
VISCOSITA' ASSENZA DI FILAMENTO
FLUIDIFICAZIONE A 60 MINUTI COMPLETA
PH 7.8
CONCENTRAZIONE SPERMATOZOI
NUMERO 7MIL/ML
NUMERO TOTALE 32MIL/EIAC.
MOTILITA'
TOTALE 20%
RAPIDAMENTE PROGRESSIVA 15%
LENTAMENTE PROGRESSIVA 5%
NON PROGRESSIVA 0%
VITALITA':
TESTA ALL' EOSINA 30%
MORFOLOGIA DEGLI SPERMATOZOI
TIPICHE 70%
ANOMALIE TESTA 10%
ANOMALIE TRATTO INTERMEDIO 20%
ANOMALIE FLAGELLO %
ESAME MICROSCOPICO: assenti agglutinazione, cellule rotonde, leucociti ed emazie.

A 6 mesi dall'intervento, i valori sono questi:
VOLUME 3.60
COLORE AVORIO
ASPETTO OPALESCENTE
VISCOSITA' ASSENZA DI FILAMENTO
FLUIDIFICAZIONE A 60 MINUTI COMPLETA
PH 7.8
CONCENTRAZIONE SPERMATOZOI
NUMERO 25 MIL/ML
NUMERO TOTALE 90 MIL/EIAC.
MOTILITA'
TOTALE 50%
RAPIDAMENTE PROGRESSIVA 30%
LENTAMENTE PROGRESSIVA 10%
NON PROGRESSIVA 10%
VITALITA':
TESTA ALL' EOSINA 60%
MORFOLOGIA DEGLI SPERMATOZOI
TIPICHE 60%
ANOMALIE TESTA 20%
ANOMALIE TRATTO INTERMEDIO 10%
ANOMALIE FLAGELLO 10%
ESAME MICROSCOPICO: assenti agglutinazione, rare cellule rotonde, leucociti ed emazie assenti.

Ecco il prima e dopo intervento. Volevo chiedere con che farmaci si può eseguire una terapia per la prolattina alta? Grazie

[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...nel post ci ricorda che é stato operato 1 mese fa.Riguardando i posts precedenti é evidente che i mesi sono molti di più...Comunque sia,sembra che lo spermiogramma,quantunque non eseguito secondo i criteri consigliati dalla Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS),sembra iniziare a rispondere più favorevolmente. Quanto alla iperprolattinemia,ripeto quanto detto precedentemente e ribadito dal Dr. Giambersio,invitandoLa a non collegarla alla pseudoginecomastia,seguendo, invece,la strategia diagnostico/terapeutica consigliataLe dallo specialista di riferimento.Cordialità.