Utente 819XXX
Gentile dottore,
la settimana scorsa ho portato mio figlio (17 mesi) all'Ospedale Civico di Palermo presso il reparto di dermatologica in quanto gli sono stati riscontrati due molluschi contagiosi, uno alla nuca e l'altro alla fronte. I medici mi hanno detto che bisogna toglierli usando il metodo dello scucchiaiamento e senza alcun tipo anestesia. Parlando con qualche amico mi ha consigliato di fare attenzione visto l'età del bambino. Inoltre volevo sapere se esiste "solamente" questo metodo per l'asportazione o se magari, al momento, non sia il caso di toglerli..... Grazie e buon lavoro
[#1] dopo  
Dr. Antonio Del Sorbo
28% attività
4% attualità
12% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
La metodica più adatta per il trattamento del mollusco contagioso viene programmata al momento della visita specialistica presso il proprio dermatologo di fiducia. Il curettage (noto anche come scucchiaiamento) e la crioterapia con azoto liquido, sono le metodiche più utilizzate e generalmente non richiedono anestesia, in quanto non particolarmente dolorose. In altri casi, il medico può ricorrere ad eventuali altre strategie terapeutiche, variabili da paziente a paziente, tenendo conto del numero di molluschi, dell'età, della compliance del paziente e delle sedi interessate. Il tipo di terapia, conservativa o invasiva, sarà programmata al momento della visita, con il Suo dermatologo di fiducia. Il mollusco contagioso è una patologia molto diffusa, sia tra gli adulti che tra i bambini e fortunatamente sempre risolvibile, nonostante in alcuni casi, possano trascorrere molti mesi. Come per molte altre malattie virali (es. verruche, influenza, etc) le probabilità di guarigione nel breve periodo dipendono dal tipo di risposta dell'organismo e non sono rari i casi di autorisoluzione spontanea. Il Suo dermatologo, al momento della visita specialistica, vi guiderà verso il percorso terapeutico più adatto. Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 819XXX

Iscritto dal 2008
Grazie della risposta.