Utente 111XXX
Salve complimenti per il seervizio ed il sito. sono un uomo di 43 anni. all'incirca 4 anni fà a causa di non so cosa ebbi dei problemi all'apparato genitale e un urologo mi disse che avevo una flogosi uretrale a seguito di una uretroscopia (straziante per me perche eseguita in asciutto) mi diedero una cura con mictasone e un altro farmaco che non ricordo in questo momento e a dire il vero dopo alcune settimane il problema scomparì. inoltre mi dissero che avevo una prostratite cronica(?) e che dovevo fare una cura ogni cambio di stagione e stare attento all'alimentazione (peperoncino alcol ecc.) inoltre da tanti anni avvolte mi capita, per intere settimane, di soffrire di eiaculazione precoce (in realta sento una sorta di infiammazione alle parti basse con tale conseguenza).
adesso cosa mi succede, ho dei bruciori dopo aver eiaculato con esigenza a dover urinare subito dopo inoltre l'orifizio e di un rosso fuoco la pelle del glande in erezione presenta molti punti rosso scuro, e in erezione mi viene fuori un liquido a dir poco puzzolente come se non mi lavassi da mesi, inoltre ho una sensazione come dire come se ho qualcosa un corpo estraneo all'interno del pene più o meno all'inizio del glande. credo anche di avere perdite di gocce urina o non sò cosa. preciso che ho rapporti solo con mia mogie non protetti e completi e qualche volta in passato anali previa dovuta lavanda.
Ora non so cosa fare perchè l'urologo della mutua non mi ispira anche perche non trovi mai lo stesso medico e quindi ogni volta e una cosa diversa (ci si limita a fare una sorta di eco pelvica di 1-2 minuti una visita con guanto e devi prende questo, l'ultima volta ipertrofan per una settimana e un antibiotico per 5 gg) ora stò peggio di prima cosa faccio da che tipo di specialista mi rivolgo? mi devo preoccupare più di quanto non lo sia già? ovviamente i miei rapporti intimi sono obbligatoriamente (con non poca rabbia da parte mia)a riposo.
spero di leggere quanto proma un suggerimento nell'attesa vi ringrazio e invio i miei saluti. Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
CAro signore,
la sua sintomatologia depone certamente per una infiammazione/infezione delle vie urinarire inferiori. Purtroppo non ho la possiblità di essere più preciuso vista la via telematica. Le preciso che con decreto del Ministrro della Salute Turchi lei ha la possibilità di scegliere il medico anche con la sola impegnastiva del medico (utilizzando la mutua per intenderci). Se l' ospedale pubblico non ha ancora attivato tale modalità sappia che è incorso in qualche reato amministrativo. Nel caso dovesse scegliere la via privata, utilizzi il nostro indiriozzario o quello della società italiana di andrologia.
[#2] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio della sua celerità e del consiglio ricevuto. Mi sono articolato ad una visita privata con un dott. andrologo ed urologo. grazie
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Faccia sapere come vanno le cose se vuole.