Utente 111XXX
Buongiorno,

Ho 44 anni e l'anno scorso, per la prima volta, visto il prurito agli occhi e le raffiche di sternuti che si sono verificati in primaveri dopo una gita in un parco, ho iniziato a sospettare di essere allergica a qualche sostanza.
Lo scorso autunno ho scoperto per caso di essere allergica alle graminacee: in occasione dello skin prick test che doveva eseguire mio figlio di 5 anni, l'operatore per dimostrare al bambino che non aveva nulla da temere, provò su di me le graminacee e immediatamente si sviluppò il pomfo.
Mi sono rivolta al mio medico di famiglia che mi ha consigliato di fare i RAST alimenti e inalanti, dal quale è risultata un'allergia alla bambagiona e alla coda di topo.
Presumo di essere allergica anche ad altro, visto che negli ultimi giorni il prurito agli occhi, gli sternuti e la rinite non mi hanno dato tregua nonostante non sia uscita di casa...
Il medico mi ha consigliato di iniziare terapia con Fristamin 10 mg, 1 compressa al giorno.
Gli ho chiesto se non fosse il caso di fare anche ulteriori accertamenti (tipo prick test o visita specialistica) ma mi ha risposto che adesso è il momento meno adatto, essendo in fase acuta, e mi ha consigliato di rimandare tutto all'autunno.

Voi cosa ne pensate?

Grazie mille in anticipo e saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
I risultati che riporta fanno presumere una rinite da graminacee. I test si possono fare in qualsiasi periodo però non bisogna assumere antistaminici per una settimana e quindi è meglio aspettare la fine dei sintomi.
Cordiali saluti