Utente 110XXX
Gent.mo dottore, sono un ragazzo di 22 anni, da qualche tempo accusavo di tanto in tanto dei dolori al fianco sinistro che con un po' di riposo scomparivano, dato che svolgo un lavoro faticoso nella mia azienda agricola.Non avevo dato importanza a ciò, fino a quando questi dolori si sono fatti più frequenti nel tempo e si sono spostati interessando il testicolo sinistro. Il medico curante mi ha prenotato una visita specialistica da un urologo il quale mi ha diagnosticato un testicolo in ascensore che potevo risolvere con un semplice intervento e che comunque per esserne certo dovevo sottopormi ad una ecografia. Ho fatto l'ecografia ed è risultato quanto segue:
DIDIMO ED EPIDIDIMO DX: normale per sede mostra normale morfologia e volume (diam. long. cm. 5,6)senza evidenti lesioni focali:Non ectasie venose patologiche. DIDIMO EDE EPIDIDIMO SX: di volume nettamente inferiore al controlaterale (diametro long. cm.3,5), ipoecogeno,situato prevalentemente nel canale inguinale, con opportune manovre viene portato nello scroto a livello dell'anello inguinale esterno dove non permane spontaneamente. Non ectasie venose patologiche, nè lesioni focali.Conclusioni:testicolo dx in ascensore. Testicolo sx prevalentemente ritenuto nel canale inguinale in prossimità dell'anello inguinale esterno. Il medico, anch'egli urologo, che mi ha fatto l'ecografia, mi ha consigliato di intervenire fissando il testicolo dx e togliere il testicolo sx avendo il frenulo corto ed essendo molto più piccolo e quindi secondo il suo parere non funzionante. inoltre se non dovessi toglierlo dovrei sottopormi annualmente a dei controlli perchè con il tempo ci sarebbe il rischio di trasformarsi in tumore. Come Lei certamente può comprendere questo ultimo referto mi ha confuso le idee perchè il medico a cui inizialmente mi ero rivolto non aveva fatto cenno che poteva esserci questo rischio. I due medici lavorano nella stessa équipe e mi faranno sapere solo al momento del ricovero in ospedale come intervenire. Le sarei molto grato se potesse darmi un suo parere e se è il caso di rivolgermi ad un altro medico.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
con il termine "testicoli in ascensore" si definiscono i testicoli che normalmente non sono presenti nella
sacca scrotale ma sono localizzati altrove (spesso a livello dell'anello inguinale) e che, con opportune manovre, possono essere portati nello scroto ma poi subito da soli risalgono raggiungendo la loro posizione originaria (da qui la strana denominazione "in ascensore"). Nel caso suo nei referti che ha trascritto penso ci sia un pò di confusione perchè mentre nell'ecografia viene riportato che il testicolo destro è in sede nelle conclusioni si parla di testicolo destro "in ascensore". Ma, al di là di queste inesattezze dovute penso sicuramente alla trascrizione dei referti,
il consiglio è quello di affidarsi con serenità e fiducia ai colleghi che la stanno seguendo che sicuramente completeranno un preciso "iter diagnostico" (valutando anche la sua fertilità) per decidere cosa è meglio fare.
Ulteriori informazioni su questi temi può trovarle all'indirizzo www.giambersio.it
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la risposta e di aver tenuto in considerazione il mio problema, ma mi sento confuso perchè non credo, come lei pensa, che ci sia errore di trascrizione nel referto dell'ecografia sia perchè è stato fatto in mia presenza sia perchè il medico mentre scriveva contemporaneamente commentava ciò che era scritto, quindi abbastanza consapevole di quello che affermava.
[#3] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
l'urologo che l'ha visitata ha diagnosticato un testicolo destro o sinistro in ascensore?
Appena tornerà dai colleghi si farà spiegare tutto per bene prima di
decidere insieme a loro cosa
sia più giusto da fare nel suo specifico caso.
Cordialità

[#4] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
Il medico al quale inizialmente mi ero rivolto non aveva fatto alcun cenno al testicolo dx in ascensore. Ricordo che ha detto il testicolo dx è in sede. E' stato l'urologo che mi ha fatto l'ecografia ad affermare che c'era il testicolo dx in ascensore e quello sx come nel refertoche ho testualmente riportato. Poi volevo chiedere se secondo lei è esatto ciò che mi ha consigliato questo ultimo ossia di togliere il testicolo sx per evitare rischi o è risolvibile in altro modo chirurgicamente?
[#5] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
quando ricontatterà i medici potrà chiarire meglio
questo fraintendimento.
Solo il medico che la sta seguendo può essere in grado
di decidere se conservare il testicolo (deve essere
tecnicamente possibile riposizionarlo nello scroto) o se
le sue condizioni di trofismo sono tali da consigliare la sua rimozione.
Cordiali saluti