Utente 112XXX
Buonasera,
espongo il mio problema: ultimamente ho dei rapporti sessuali con una ragazza, e credo di avere dei problemi di eiaculazione precoce.
All'inizio ho pensato che ci fosse anche uno stimolo eccessivo da parte di lei, siccome è stata la sua prima volta, ma qualche volta ancora successivamente si è riproposto lo stesso problema.

Era qualche anno che non avevo rapporti sessuali anche se avevo comunque eiaculazioni masturbandomi. In questo non ho mai fatto caso, ma non ho mai sofferto cosi nei miei rapporti precedenti con altre donne.

Cosa posso fare per questo problema? Pensavo ai preservativi ritardanti, ma ho paura delle sostanze che contengono. Funzionano davvero? E soprattutto hanno controindicazioni serie? Ci sono motivi per cui sarebbe meglio non usarli?

Grazie anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

nessuna automediczione prima di capire la causa o le cause del suo problema sessuale.

Se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=27950.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#2] dopo  
Utente 112XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la pronta risposta.

In sostanza mi consiglia di fare una visita andrologica prima di tutto, e di non provare i preservativi ritardanti prima di un consulto?

Non vorrei sembrare arrogante, ma la sua risposta mi induce a pensare che in questi prodotti sia contenuto qualcosa di potenzialmente dannoso nel caso il mio non fosse davvero un problema.
Effettivamente potrei pensare ad ansia da prestazione, ma ovviamente può non essere l'unica causa.

Può dirmi in sostanza se davvero questi prodotti sono sconsigliati in assenza di un vero problema e se possono provocare spiacevoli inconvenienti come allergie o anche impotenza ed altre disfunzioni?

Grazie mille
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

non drammatizzi!

Creme, pomate "anestetizzanti o ritardanti" sono una delle strategie terapeutiche che possono in alcuni casi particolari essere indicati ma, come le dicevo, in prima istanza, vista la complessità del problema sessuale da lei lamentato, è sempre bene fare una valutazione clinica in diretta con un esperto andrologo.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com