Utente 354XXX
Salve gentili dottori, chiedo se possibile un chiarimento sui parametri che definiscono una ipotrofia testicolare. Cioe' non capisco se il solo volume piccolo del testicolo sia sufficente per avere una ipotrofia testicolare, o se bisogna guardare anche i parametri ormonali per capire se c'e' questa ipotrofia.
Nel mio caso, ho effettuato 2 visite con andrologi diversi, e tutti e 2 scrivono sullla ecografia didimi ed epididimi regolari, nessun varicocele presente, anemsi completamente negativa. Pero' a me sorgono dei dubbi...perche' su una eco la lunghezza dei testicoli e' di circa 40mm, sull'altra anche, il problema e' che sulla seconda ecografia e' riportato anche il volume , e un testicolo e' di volume 12,5cc, l'altro 10,3cc. I valori ormonali(fsh-lh-T) sono tutti ok anzi Buoni! A parte che mi sembra strana questa differenza di volume essendo 2 misure identiche e cambia solo il diametro piu piccolo (19,3 il primo - e 16,8 il secondo),
volevo sapere se secondo lei, da quello che le ho riferito, va tutto bene, perche' leggendo articoli vari in internet, non capisco quando si puo' parlare di ipotrofia del testicolo, e se c'e' un solo testicolo con questo problema cosa puo' comportare in termini di spermatozoi.
Per ultima cosa volevo chiederle che significato ha per un andrologo trovare un paziente con tanto pelo, (sembro un barboncino), se e' un segno positivo o negativo nei confronti della spermatogenesi.
VI ringrazio, e mi scuso per il disturbo recato

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

tutte le informazioni che ci invia non ci permettono di fare nessuna diagnosi ne sull'ipotrofia testicolare ne sulla sua spermatogenesi.

Per questo , vista anche la sua età, faccia un esame del liquido seminale e poi consulti un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana in diretta.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com



[#2] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
-l'ipotrofia testicolare è riferita all'esclusivo volume testicolare, a prescindere dai dati ormonali.
-Nella pratica clinica è di frequente riscontro una minima variabilità volumetrica tra i due testicoli, senza necessariamente essere di fronte ad un quadro patologico.
-Nei valiri che ci riporta, "formalmente" parlando, il testicolo di volume 10,3 è appena al di sotto dei valori di normalità. Naturalmente il significato clinico eventuale va dato dall'Andrologo alla luce di una valutazione complessiva.
-Il tanto pelo è segno di un buon livello di androgenizzazione con una buona sensibilità agli androgeni.
[#3] dopo  
Utente 354XXX

Iscritto dal 2007
Grazie dott. pescatori che mi ha risposto.
Approfitto ancora della sua disponibilita'...
UN Andrologo scrive didimi ed epididimi regolari e nessun problema riscontrato, l'altro andrologo (equipe foresta...) testicolo al limite inferiore di norma quello da 10,3, e quello da 12,5 di normali dimensioni, e mi dice che cmq. non ci sono problemi che dall'ecografia va tutto bene. (cioe' e' normale o no sto testicolo da 10,3?)
per il resto anche gli altri esami fatti vanno tutti bene , dagli ormonali alle delezioni del cromosoma y ecc. ecc.
Pero' adesso che da poco ho una bambina (bellissima che e' tutto per me'), avuta con fecondazione assistita, al primo tentativo, mi piacerebbe avere il secondo figlio naturalmente, o almeno scoprire quale problema ho, visto che nessuno ha saputo darmi una risposta su quale fosse il mio probelma.
Per cui io dagli esami fatti sto cercando di investigare da me sui valori rinvenuti dagli esami per provare a trovarci qlc. problema. L'unico valore che mi e' parso
a naso dubbioso e' quello del testicolo da 10,3..
Pero' se non erro mi state dicendo che un testicolo di ridotte dimensioni non vuol dire che non lavora. Forse per vedere se lavora devo guardare l'fsh e l'lh penso...
E cmq. quale e' la soglia di normalita' di volume testicolare? un volume di 10,3 e' normale o ipotrofico?
[#4] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Mi sembra di averle risposto in tal senso: un volume di 10.3ml è APPENA al di sotto dei limiti di norma. Ma come sempre in Medicina bisogna valutare il quadro complessivo e non fermarsi alla singola indagine.
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

il volume testicolare non rappresenta un parametro importante, fondamentale nel giudizio sulla potenziale capacità riproduttiva di un maschio.
Importante è la funzione del testicolo nella sua spermatogenesi.
Se ha già avuto una bambina provi , nuovamente, una procedura PMA per darle un fratellino o sorellina, lasci perdere i millimetri !!
cari saluti ed auguri
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

cercando di sintetizzare al massimo, possiamo dirle che quadri clinici particolari come il suo non possono essere risolti tramite una e-mail e richiedono sempre una attenta valutazione clinica diretta prima di capire il problema e poi impostare le necessarie strategie terapeutiche.

A questo punto potrebbe essere utile una attenta valutazione clinica da parte di un andrologo con specialità in patologia della riproduzione umana.

Nel frattempo, se desidera avere più informazioni su questi temi potrebbe essere utile da parte sua leggere anche il manuale, scritto dalla dra Elisabetta Chelo, "Quando i figli non arrivano", CIC edizioni internazionali, Roma, oppure il bel libro di Pier Luigi Righetti e Serena Luisi "La procreazione assistita" Bollati Boringhieri editore srl, Torino.

Un cordiale saluto

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#7] dopo  
Utente 354XXX

Iscritto dal 2007
Cari dottori, volevo raccontarvi quanto successo. mi dilunghero' un po'...scusate ma...
Sono andato da un andrologo della mia zona , e non ha rilevato nessun problema ne di testicoli ne ormonali ecc., ho fatto piu' visite ed esami, e non si e' spiegato il perche' del liquido seminale messo cosi' male, (con l'eco lui ha misurato 2 lati dei testicoli)la risposta e' stata, visto che qlc. c'era stato anni fa', sara' stata una infezione che ha cicatrizzato parzialmente qlc. punto, ma e' una ipotesi..... Io ho la testa dura, e non mi fermo al responso di uno specialista, per cui decido di andare dal prof.Foresta. La ho fatto 3 mesi di esami, di tutto e di piu' dalle delezioni al fish, alla cromatina degli spermatozoi ecc.ecc. , ecco l'ecografia me l'ha fatta un ragazzo giovane, poi e' un attimo sbagliare 1 millimetro e cambia un po' tutto, cmq. alla fine della sfilza di esami mi viene detto che non capiscono il motivo, che anche secondo loro e' stata una infezione, al tatto foresta mi ha detto che gli epididimi son duri :allibito: , e che gli spermatozoi sono pochi 0,5-1,5mil./mill.(e pensare che la prima volta era azoospermia..rai dopo centrifugazione) ma sono buoni come qualita' e secondo loro non hanno problemi per una fecondazione assistita (naturale, troppo pochi). Ecco l'unico valore che era fuori era il TSH, vicino al 6, anche se ft3 e ft4 erano nei limiti. Cosi' che faccio? andiamo a fare la icsi, e al primo tentativo riusciamo ad ottenere quello che tanto desideravamo.Nasce la bimba, sana e bellissima, ma assai scatenata, piange sempre, la notte non dorme, e cosi passo un periodo di stress assurdo con notti in cui dormo 3 ore per notte. A 3 mesi mi succede una cosa mai provata, mi ritrovo in una crisi d'ansia, un qlc. che non conoscevo, na roba assai brutta che non mi dava respiro.Il dottore mi da il laroxyl e bezodiazepine, mi manda fare gli esami tiroidei e scopro che li tsh si e' dimezzato da 6 a 3!
E arriviamo ai giorni nostri con la bambina che ancora ora fa il macello di notte, io che con questi farmaci riesco a placare un po' l'ansia e a vedere la luce da quel tunnel in cui mi ero cacciato.Intanto mia moglie allatta la bimba fino al nono mese, io ricomincio a farmi le paranoie sulla mia situazione,dopo 1 mese dalla fine dell'allattamento le tornano le mestruazioni e probabilmente anche l'ovulazione. Storia recente questa....dopo il secondo ciclo le terze mestruazioni non arrivano, io intanto scrivo a voi sulle dimensioni dei testicoli ecc., passano i giorni e non arrivano, ieri...(IERI!) mi sveglia con il test di gravidanza in mano POSITIVO! e' IN CINTA NATURALMENTE (non pensate male), e alla seconda ovulazione da quando quasi2 anni fa' e' rimasta in cinta e io ho smesso di fare esami.
andiamo dal gine che conferma inizio gravidanza, con 5+3 S.G....non c'e' il battito perche' e' presto ci ha detto.
CHE DITE?

[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

le facciamo i nostri auguri, del resto per avere una fertilizzazione ovocitaria basta anche un solo spermatozoo e quindi brindi alla fortuna avuta!

Una piccola raccomandazione per il futuro, questa vale anche per gli altri nostri utenti che ci scrivono, eviti di evocare i nostri colleghi medici, da lei consultati, per nome potrebbe essere una cosa non gradita ai colleghi stessi.

Un cordiale saluto

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com