Utente 107XXX
salve, vorrei chiederVi se un semplice esame delle urine è sufficiente a verificare la presenza e quindi anche ad escudere questa di malattie a trasmissione sessuale di minor importanza. Tale domanda deriva dal fatto che dopo due consecutivi rapporti sessuali con la mia ragazza si è verificata un'irritazione piuttosto marcata sulle parti intime della stessa, e visto che anch'io avevo precedentemente a tali rapporti notato dei lievi e sporadici arrossamenti sul glande vorrei capir se c'è qualche problema che ne ha provocato ciò.Essendo l'irritazione passata ho paura a ripeter il rapporto proprio per paura che ci sia qualcosa che non va.Vi chiedo quindi come già accennato, essendo restia la mia ragazza a eventuali accertamenti visto che l'irritazione è da un bel pò scomparsa, se attraverso un'esame delle urine sia possibile escudere infezioni causa proprio di queste irritazioni.
sicuro di una vostra esaurinte risposta vi invio
distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
il semplice esame urine è limitativo per esplorare eventuali malattie a trasmissione sessuale.
Discuta, anche con il suo medico di base, quali eventuali accertamenti considerare.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

in genere si tratta di banali infiammazioni legate a patologia micotica (candida) od irritativa.
ne parli con il suo medico di famiglia che le saprà consigliare la terapia adatta magari consigliandovi accertamenti se il fenomeno perdurasse
cari saluti