Utente 113XXX
Mio padre ha avuto un'embolia polmonare e si sta trattando con COUMADIN.
Ha 65 anni, sempre stato bene, nessun problema cardiaco, probabile formazione dalle vene varicose ad una gamba operata circa 20 anni fa.
Nonostante tutte le attenzioni possibili nella dieta, non riesce ad alzare a più di 1,8 l'indice INR.
Sono oramai 4 mesi.
Adesso, alla TAO, stanno aumentando le dosi, ma sembra che non ci sia reazione.
Quali possono essere le cause?
Il medico della TAO non è mai il solito, c'è chi dice che non esiste altro farmaco per la cura, chi invece sostiene la scarsa capacità di assimilare il farmaco, chi consiglia le punture, chi dice che va bene anche 1,8...chi no....
Non ci capiamo più niente....lui si è ovviamente demoralizzato.
Vi ringraziamo in anticipo, speriamo che qualcuno possa darci preziosi consigli.
[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile utente
secondo il mio parere personale,i valoriterapeutici INR perla profilassi dell'embolia polmonari(molti autori)consigliano 2 pertanto 1.8 va benissimo
[#2] dopo  
Utente 113XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille dottore per la celere risposta, il suo parere è di preziosa utilità, conferma altri pareri di altri medici.
Cordiali saluti