Utente 113XXX
Salve,
ho letto tutte le altre domande e risposte sull'argomento dei tumori del pene che tra l'altro mi stanno spaventato molto, ma io presento un sintomo che non ho trovato scritto da nessuna parte...
premetto che sono stato circonciso circa 6 anni fa e ho rapporti regolari protetti con la mia ragazza, ma da qualche tempo rimuovendo una piccola scaglia di pelle secca dal glande (forse provocandomi una piccola lacerazione) mi si è presentato sul glande una piccola zona rossastra e leggermente rigonfia che tendeva a gonfiarsi e a diventare di rosso intenso dopo un rapporto sessuale, ora però si è ricoperto di una crosticina marrone dalla superficie irregolare proprio come una qualsiasi escoriazione in qualsiasi parte del corpo;
tra l'altro una volta preoccupato dal fatto che questa crosta non andasse via l'ho anche rimossa anticipatamente ma sotto una parte più piccola di quella inziale era ancora rossa e subito mi si è riformata la crosta in quella posizione poi si è allargata ed è tornata alla stessa dimensione di quella iniziale, se faccio pressione sulla piccola crosta sento un leggero dolorino altrimenti non provo alcun tipo di dolore anche continuando ad avere rapporti con la mia ragazza ovviamente sempre protetti come in precedenza,
è davvero un tumore ?
mi devo preoccupare seriamente ?
In questo caso dalla mia descrizione sapete dirmi a che stadio è ?
o proprio la presenza della crosta, di cui nelle pagine riguardanti i tumori non se ne fa mai accenno, fa capire che è una banale escoriazione che sta guarendo ?

Ringrazio per l'attenzione sperando veramente tanto di ricevere una risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
tumore del pene direi di no, escoriazione più probabile. Se non passa entro 7 gg. meglio farla vedere dal medico di base, che se sinfetta son guai. Eviti i rapporti sessualo, che si escoria di più, anche protetti.
[#2] dopo  
Utente 113XXX

Iscritto dal 2009
grazie della risposta,
ma ormai ho questo problema da qualche mese, e non è cambiato nulla ne in bene ne in male, ho sempre un rigonfiamento di forma ovale (sempre stesse dimensioni) con sopra una crosta irregolare e sotto ad essa, il rigonfiamento rimane di color rosso vivo, non mi provoca alcun tipo di dolore, ma al tatto è molto sensibile.
A questo punto non credo più possa essere una semplice escoriazione, ma forse una micosi o qualcosa di simile ? Non c'è una pomata o un antimicotico che possa funzionare con cui provare ?
grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

si ricordi che quadri clinici particolari come il suo non possono essere affrontati e tanto meno capiti, risolti e trattati "a caso" tramite una semplice e-mail e richiedono sempre una attenta valutazione clinica diretta.

A questo punto bisogna consultare o riconsultare il suo medico di medicina generale che, esaminato in prima istanza il suo problema , potrà eventualmente indirizzarla successivamente verso una più mirata valutazione specialistica.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Allora vada da collega da qua possiamo essere di poco aiuto.