Utente 105XXX
Salve.
ho 24 anni e sono stato operato l'anno scorso di varicocele sx di IV grado, mediante scleroembolizzazione (da inguine). Alla visita di controllo, ca. 8 mesi fa, mi è stato diagnosticato un varicocele destro di II grado, tentato di operare due volte con la stessa tecnica ma non risolto causa mancata individuazione della vena spermatica.
Essendomi stato consigliato dai radiologi che hanno effettuato l'operazione di intervenire in maniera tradizionale, ho prenotato una visita presso un andrologo, spiegando la storia clinica. Effettuata la visita, costui decide che l'operazione deve essere eseguita a destra ma ANCHE A SINISTRA poichè, a suo dire, il varicocele sx non è stato risolto. Non ho motivo di dubitare dell'onestà intellettuale perchè l'operazione sarebbe eseguita in una struttura pubblica, quindi al contrario sarei portato ad apprezzare questo chiamiamolo "surplus d'impegno".
Tuttavia, essendo in possesso di ecodoppler che attesta il contrario, ed essendo consapevole che la dilatazione venosa a sx mi pare normale sia ancora rimasta tenuto conto dell'elevato grado del varicoclee operato (ma è invece scomparso il reflusso!), chiedo a Voi medici se è corretto che io mi sottoponga all'operazione da ambo i lati (o se invece consigliereste di far eseguire l'operazione da qualch'altro dottore). E' accettabile una diagnosi fatta in questo modo, nel mio caso specifico (doppler e storia clinica alla mano), o la giudichereste frettolosa per non dire altro?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio F. A. Cutrupi
28% attività
4% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,

difficile dirimere il caso, in assenza di occhi con i quali vedere, e mani con cui visitare.

in base a quello che racconta e soprattutto dai dati diagnostici che allega, personalmente eseguirei ancora ecocolordppl, magari in altra struttura.

la recidiva di varicocele post scleroembolizzazione è minima solitamente, indi per cui anche la contro-lateralità (dx) mi sembra proprio da rivalutare.

se necessita di altre informazioni su varicocele può andare sul mio sito o su quello di altri colleghi


cordialmente, ci tenga informati.
[#2] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gent.mo
rifaccia un ecodoppler con ecografia testicolare che indichi i volumi, la morfologia e l'ecogenicità dei testicoli e poi ci faccia sapere.
Cordialmente
[#3] dopo  
Utente 105XXX

Iscritto dal 2009
Egregio dott. Cutrupi grazie della risposta.

A quanto detto prima devo aggiungere che l'assenza di varicocele sinistro è stata rilevata, oltre che da ecocolordoppler di controllo, anche in fase angiografica durante i due tentativi di operazione al varicocele destro: in entrambi i casi i radiologi hanno infatti provveduto ad un controllo "dall'interno" della situazione del testicolo sx rilevando assenza di varicocele sx.

Invece a destra un successivo ecodoppler seguito immediatamente all'ultimo intervento - quindi diciamo "a caldo" - cui ha preso parte anche uno dei radiologi che hanno seguito l'operazione, oltre al radiologo addetto all'esame, ha confermato l'esistenza di un varicocele di II grado.

Preciso che la necessità d'intervenire sul varicocele destro è dettata da uno spermiogramma non buono, che non è molto cambiato da quello precedente l'intervento a sx (ne riporto, uno accanto all'altro, i risultati di due uno dei quali eseguito prima e l'altro post intervento a sx)

GG DI ASTINENZA 5 --5
CAMPIONE freco --fresco
VOLUME 3,8 --4 [ml]
LEUCOCITI <1 --<1 [M/ml]
GLOBULI ROSSI assenti --assenti
pH 7,8 --8,4
COLORE grigio/avorio --grigio/avorio
ASPETTO normale --normale
ODORE sui generis --sui generis
FLUIDIFICAZIONE completa --completa
VISCOSITA' normale --diminuita
AGGLUTINAZIONI assenti --assenti
FRUTTOSIO 4,7 --4 [mg/ml]
ACIDO CITRICO 9,8 --4,4 [mg/ml]
ZINCO 26 --18 [mg/dl]

CONC. SPERMI 1,5 --20 [mln]
CONC./ML 0,4 --5 [mln/ml]
CONC. CELL. MOBILI 0,3 --0,3 [mln]
PERC. CELL. MOBILI 75% --6%
CONC. FORME MOBILI PROGRES. n.v. --n.v.
VELOCITA' MEDIA <1 --<1 [micron/sec]
FORME MORFOL. NORM. n.v. --n.v.

CONCLUSIONI: criptozoosp.,disformismo (prima) -- oligozoosp. severa,ipocinesi (dopo l'operazione a sx)
(eseguiti presso laboratorio di analisi che rispetta le indicazioni WHO2000)

Le spermiocolture che ho effettuato, hanno sempre riportatoo esito: assenza di crescita.


Gent.mo dott. Maretti la ringrazio, prenderò allora in considerazione l'ipotesi di rifare l'esame per avere una certezza ancora maggiore se ve ne fosse bisogno.
[#4] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gent.mo
rifaccia anche l'esame in altro laboratorio dedicato poichè questo esame non sembra, anche se lo cita, seguire i citeri WHO. Cordialmente
[#5] dopo  
Dr. Antonio F. A. Cutrupi
28% attività
4% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
gentilissimo utente,
Carissimo Carlo,

approvo fin in fondo le conclusioni tratte,

buon proseguimento di diagnostica e di consulenze, reali e virtuali.


cordialità