Utente 111XXX
Buon Giorno Dott.
è da un pò di tempo che sono alla ricerca di una gravidanza. Ultimamente mi è sorto un dubbio. A volte mi sembra che quando mio marito eiacula, il suo pene non si trovi in profondità della vagina. O per spiegarmi meglio lo sperma viene introdotto in vagina, ma mi chiedevo se affinchè avviene la fecondazione la penetrazione e eiaculazione debba avvenire più profondamente possibile. Può essere che il muco cervicale nel periodo ovulatorio faccia comunque da veicolo? Forse è solo una mia sensazione, ma vorrei togliermi ogni dubbio.Ringrazio anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
cara signora,
in questi casi è importante verificare la fertilità di suo marito tramite uno spermiogramma e una visita andrologica, in modo da avere un quadro chiaro della situazione, la penetrazione non c'entra nulla
[#2] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio Dr Quarto, mio marito, è stato operato di varicocele, e dall'ultimo speriogramma il numero dei spermatozoi è molto migliorato, resta una bassa motilità dei spermatozoi, ma l'urologo non ha escluso una gravidanza naturale.Per ora proviamo ancora con tentativi mirati, poi vedremo.Quindi da come ho capito non c'e problema sul rapporto, che a me sembra poco profondo? Grazie
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
in generale si
[#4] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Mi scusi ancora dott. ma non mi è molto chiara la sua risposta che significa si, che è un problema?
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara Signora,

la presenza e la permanenza degli spermatozoi in vagina non è legata alla profondità a cui avviene la penetrazione.

Questi sono fenomeni "microscopici" e, per questo motivo, a volte abbiamo gravidanze, purtroppo non desiderate, tra adolescenti che fanno del "petting spinto" anche senza arrivare ad una vera e propria penetrazione.

Quindi abbandoni questa idea, questo pensiero e si concentri eventualemnete sulla qualità del liquido seminale di suo marito.

A questo proposito non ci ha inviato neppure una piccola precisazione su quale sia il numero, il tipo di mobilità degli spermatozoi "in causa" ,ecc, ecc....

Un'altra indicazione generale che bisogna poi darle è che la fertilità di una coppia non dipende solo da un esame del liquido seminale.

Sempre a questo proposito, se desidera avere ulteriori informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna una fertilità di coppia, può leggere, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato dalla collega Chelo sul nostro sito e visibile all’indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=52214.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#6] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Dott. Beretta,giustamente non si ricorderà ma avevo già mandato lo speriogramma di mio marito, e proprio lei che mi aveva anche detto che lo stesso presentava una scarsa motilità. Ora farò fare nuovamente lo speriogramma a mio marito, e vedremo se vi è stato un ulteriore miglioramento, anche perchè aveva come giorni di astinenza 10 e quindi credo che anche questo abbia influito sulla motilità. Anche perchè da i diversi speriogrammi che a fatto risultano indicazioni diverse. Per esempio quando l'esito era di oligospermia con 18.o miglioni di spermatozoi eiaculato le forme anomale erano 48%, poi un'altro 98% e l'ultimo dopo l'operazione presenta 46.0 miglioni di spermatozoi con 81% di forme anomale. Questo può essere perchè ha effettuato l'anilisi con troppi giorni di astinenza?
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

mi scusi, non avevo notato che aveva già una storia e anche numerosi post inviati al nostro sito e quindi ho risposto come fosse una nuova utente.

La vecchiaia purtroppo incomincia a fare brutti scherzi anche al sottoscritto!

Comunque tutte le sue ultime considerazioni devono essere tenute in considerazioni per spiegare anche i diversi esiti ottenuti.

A questo punto comunque bisogna ripetere l'esame del liquido seminale nelle condizioni più ottimali possibili e poi riconsultare il vostro andrologo.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#8] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Come sempre è molto gentile.Ma scusi se mi permetto: Ma quale vecchiaia, lei è pur sempre un profesionista. Approfitto ancora di lei per chierle se il testogel ha effetti collaterali per gli spermatozoi, mio marito ne ha fatto uso in passato per il calo del desiderio, ma ho fatto una ricerca è ho scoperto che è dannoso per gli spermatozoi. Vi sono delle cure alternative a riguardo? Magari prodotti naturali come la maca o il ginsen? La ringrazio ancora e mi scusi per le troppe domande. Volevo infine fare i complimenti per questo sito, molto serio e disponibile, perchè sà chi sta da quest'altra parte, si fa mille domande, forse a volte anche banali o sciocche, ma ho notato che voi tutti siete disponibili e ci aiutate. E' un servizio molto utile e fatto bene:
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice,

non sempre l'uso del testosterone e dei suoi derivati è "dannoso" agli spermatozoi .

Anzi, se la terapia è mirata e con un'indicazione corretta , si ricordi che il testosterone è un ormone importante nel completare la maturazione degli spermatozoi; solo se somministrato a dosi non corrette ed elevate tende a bloccare l'asse ipotalamo-ipofisi-gonadale, cioè in parole povere in questi casi si scatena un meccanismo eccessivo di "retrocontrollo" sull'ipotalamo e sull'ipofisi che blocca la loro attività molto importante per la "produzione iniziale" degli spermatozoi a livello dei testicoli (cioè delle gonadi).

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com