Utente 152XXX
Gent. mo Dottore,

Mi chiamo Luca, 36 anni, sposato vita regolare, non fumo nè bevo, circa 2 mesi fa dopo un rapporto "vigoroso" con mia moglie (io supino lei sopra me) ho accusato dolore alla base del pene per 4-5 gg. Successivamente il fastidio ritornava a seconda delle posizioni adottate nel rapporto. Qualche giorno fa dopo un rapporto ho effettuato un'autopalpazione e ho sentito una piccola ghiandola alla base del pene sulla parte sx. Sono un soggetto linfatico. Sono piuttosto preoccupato, la prego di rispondermi al più presto. Ringraziando anticipatamente per la cortesia e disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Domenico Battaglia
24% attività
0% attualità
8% socialità
ESTE (PD)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006
potrebbe essere un piccolo ematoma secondario al microtrauma avvenuto sarà meglio però farsi visitare da un urologo con l'esito di ecografia dei corpi cavernosi con modulo doppler