Utente 118XXX
Buongiorno,
ho riportato ieri sera una lesione al tendine estensore del IV dito della mano destra. Il chirurgo della mano mi ha applicato questo pomeriggio una steccatura con barra di alluminio modellabile, con dito immobilizzato in posizione estesa, consigliandomi di tenerlo per 40 giorni continuamente. Ogni settima dovrà sottopormi a visite di controllo. Al termine dei 40 giorni verrà tolta la steccatura e valutata la guarigione: qualora non dovesse essere ottenuta, si potrà procedere ad intervento chirurgico. Vorrei sapere se la pratica applicatami è stata corretta, o se piuttosto sarebbe stato meglio procedere subito ad intervento chirurgico. Chiedo inoltre se questi tempi sono corretti e quali sono le percentuali di recupero completo dell'arto.
Ringrazio anticipatamente per una vostra cortese risposta.

Alessandro

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Riccardo Busa
24% attività
0% attualità
12% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Egr. Utente,
ritengo corretto l'approccio conservativo del collega. I tempi sono da protocollo concordato a livello internazionale. I risultati sono molto soddisfacenti in oltre l'80% dei pazienti a patto che venga scrupolosamente rispettato il periodo di immobilizzazione prescritto.
cordiali Saluti,
[#2] dopo  
Utente 118XXX

Iscritto dal 2009
Spett.le Dr. Busa,
La ringrazio vivamente per le risposte datemi e Le porgo cordiali saluti.

Alessandro
[#3] dopo  
Dr. Riccardo Busa
24% attività
0% attualità
12% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
egr. Utente,
aggiungo la seguente precisazione:
il trattamento mediante tutore in estensione per circa 5-6 settimane è indicato per le disinserzioni dell'estensore a livello dell'ultima falange digitale con conseguente deformità "a martello". Tutte le altre lesioni sottocutanee dell'estensore(che sono molto più rare)richiedono una valutazione diagnostica precisa e, talvolta, un intervento ricostruttivo.