Utente 956XXX
buongiorno,

sono qui perchè sabato ho avuto un brutto episodio. Subito dopo cena ho avuto una forte tachicardia, talmente forte che sono corso all'ospedale dove mi hanno fatto ECG e ed esami del sangue.

PA 120/70
FC 90 -->110
TC 37°
sO2 99%

Esai di laboratorio nella norma PCR 0,98

ECG: tachicardia sinusale 120 bpm. Asse elettrico normo-orientato. PQ e QT nei limiti. Non alterazioni della ripolarizzazione di significato ischemico acuto


Oggi andrò dal mio medico curante dove porterò gli esami e il risultato dell'ecg.

La cosa che mi preoccupa è che è stato il mio primo episodio, la tachicardia è continuata sia ieri che oggi, ma in maniera lieve (c'è da dire che sono stato a riposo totale)

Secondo voi com eposso risalire alla causa? Può essere un intossicazione dato che è successo subito dopo cena? (ho mangiato insalata con gamberetti crudi)

Inoltre soffro di gastrite e gonfiore di stomaco.. possono aver contribuito?

vi ringrazio in anticpo per ogni consiglio utile che saprete darmi

Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, le cause di tachicardia possono essere molteplici ed in genere transitorie. Tra queste, certamente una cattiva digestione e un modico rialzo febbrile possono essere di facile inquadramento, così come eventuali cause anemiche o alterazioni della tiroide. Si affidi al suo curante, molto probabilmente il fenomeno sarà del tutto transitorio che non avrà bisogno di ulteriori approfondimenti.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 956XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio Dr. Martino.

Ineffetti il mio medico curante, una volta visto il referto del pronto soccorso, mi ha confermato di non preoccuparmi e che non ritiene necessario procedere ad altri approfondimenti.

Mi ha consigliato riposo e in caso solo dovesse ricapitare nuovamente altri casi analoghi di fare un Holter per sicurezza.

Adesso sono più tranquillo, grazie ancora
[#3] dopo  
Utente 956XXX

Iscritto dal 2009
Mi scuso se faccio una seconda domanda, ma la tachicardia si sta ripresentando. Secondo lei è normale?

Non è sicuramente come il primo episodio, ma le pulsazioni variani dagli 70 ai 95 circa.

Ho notato che è molto correlata con la digestione, nel senso che mi capita spesso appena a fine pasto (anche se qualche episodio a stomaco vuoto c'è stato). Di solito ho anche qualche scarica di diarrea.

Ora dato che sono anche in cura presso un gastro-eterologo per i disturbi digestivi, è opportuno che ritorni dal mio dottore per una visita?

O meglio un check up dal cardiologo? Il mio dottore diceva che di solito la tachicardia sinusale sparisce gradualmente.

Sicuramente in tutto questo c'è una componente di ansia, difatti sto lavorando anche su questo fronte.

Un ultima domanda: la tachicardia sinusale può a lungo andare danneggiare il cuore?

Grazie mille nuovamente per la disponibiltià