Utente 105XXX
Cari dottori,
con ecodoppler scrotale mi è stato riscontrato un varicocele di grado lieve mentre lo spermiogramma ha evidenziato valori nella norma tranne teratozoospermia lieve (27% forme normali). Poichè io e mia moglie stiamo tentando di avere un bambino, l'andrologo, in prospettiva di un concepimento, mi ha prescritto una cura per 90 giorni di venosmine forte 2 bustine al giorno, e dadavit 1 flaconcino al giorno. Cosa ne pensate di questi prodotti ? Il venosmine può avere realmente effetti positivi per il varicocele ? Gli eventuali effetti positivi sul liquido seminale si determinano dopo i 90 giorni o anche durante la cura ? per quanto tempo permangono gli eventuali effetti positivi sul liquido seminale ?
Grazie cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente sulla cura non entro io merito in quanto non avendola visitata non posso giudicare mentre sull efficacia i tre mesi sono necessari perché si riproducano gli spermatozoi.
[#2] dopo  
Utente 105XXX

Iscritto dal 2009
Egr. dott. Quarto, la ringrazio per la risposta, le chiedo per ultimo, per quanto tempo dopo i 90 giorni permangono gli eventuali effetti positivi della cura ?
grazie. la saluto cordialemnte
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

la Diosmina è il pricipio attivo del farmaco prescrittole ed è usata come terapia sintomatica di numerosi quadri patologici caratterizzati da insufficienza venosa cronica.

In questa prospettiva anche il varicocele può essere considerato una patologia venosa .

Detto questo i risultati, a seguito di una terapia per migliorare un esame del liquido seminale, si verificano di solito dopo 75 giorni circa di terapia che è il periodo in cui uno spermatozoo si forma e "matura".

La sospensione del prodotto riporta progressivamente la situazione, se migliorata, allo stato di partenza.

Comunque a questo punto, se posso fare un'osservazione al dato clinico da lei riportato, devo dirle che oggi una percentuale di spermatozoi normoconformati al 27% è considerata, secondo i criteri adottati da Kruger e cioè dall'OMS, come normale e non necessita di terapia.

Ne riparli con il suo andrologo.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

come sempre ribadito, se un esame del liquido seminale mostra dei problemi di numero, motilità o morfologia degli spermatozoi, è sempre opportuno ripetere l'esame nel giro di 20-30 giorno per valutare se tali dati siano confermati o smentiti, prima di iniziare terapie, spesso aspecifiche. La scelta dei farmaci e le motivazioni della loro prescrizione spetta al medico che li ha prescritti in base a sue personali valutazioni mediche e psicologiche..
Importante, nella ricerca di una paternità , è anche la situazione della sua donna e della coppia in generale.
Cari saluti
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

se comunque desidera avere più informazioni su questi temi potrebbe essere utile leggere il manuale, scritto dalla dra Elisabetta Chelo, "Quando i figli non arrivano", CIC edizioni internazionali, Roma, oppure il bel libro di Pier Luigi Righetti e Serena Luisi "La procreazione assistita" Bollati Boringhieri editore srl, Torino.

Un altro consiglio infine, per avre più precise "notizie virtuali" sulla “complessità” che accompagna una infertilità di coppia, può leggere anche l’articolo pubblicato dalla collega Chelo sul nostro sito e visibile all’indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=52214.

Auguri ed ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com