Utente 120XXX
Buongiorno, sono un uomo di 35 anni, sposato da 1 anno e mezzo, ed in cerca di paternità da 1.
Insieme a mia moglie, e su suggerimento della ginecologa, abbiamo iniziato a fare degli esami, e purtroppo, dal mio spermiogramma è emersa una azoospermia.
Il referto parlava di azoospermia di tipo secretivo, data la presenza del fruttosio, e di cellule immature assenti.

Abbiamo prenotato già una visita da un andrologo, e dovremo recarci in questi giorni per un primo consulto.

Ora chiedevo: che significa assenza di cellule immature? E' un ulteriore elemento negativo per una possibile fertilità?

Che probabilità esistono, dato il mio caso, di poter giungere ad una gravidanza considerando le moderne tecniche di estrazione degli spermatozoi e di fecondazione assistita (ICSI)?

Abbiamo avuto questa terribile notizia venerdì scorso, e mi scuso se sono stato generico. Se avete bisogno per un consiglio più mirato, dei valori dello spermiogramma posso fornirli su richiesta.

Aspetto una risposta come è nel vostro stile: chiara, semplice e diretta, senza creare false illusioni.
Ringrazio anticipatamente tutti coloro che mi potranno dare consigli in merito.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
intanto è difficilino fare diagnosi di azoospermia secretoria sulla base di spèermiogramma. La assenza di cellule immature significa che non ci sono cellule della linea spermatogenetica. Prima di andare dal collega si accerti che la lettura sia stata eseguita dopo centrifugazione, se no ripeta esame. Le azoospermia possono essere reversibili (almeno parzialmente) almeno nel 15% - 20% dei casi, quando sostenute da varicoceli grandi e da alterazioni specifiche di ormoni. Pertanto aspetti la visita da collega e faccia sapere se vuole.
[#2] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la sollecita risposta dott. Cavallini.

La lettura è stata eseguita dopo centrifugazione.
A detta di molti è il miglior centro della mia città dove ho fatto l'esame, per cui la ginecologa ritiene l'esame attendibile. Lei pensa che sia presto per fare una diagnosi di azospermia secretiva?
Come ho già scritto, la diagnosi si basava sulla presenza di fruttosio (se non erro il valore era di circa 250).

Spero che la sua frase, circa la reversibilità possa avverarsi, perchè mia moglie ed io stiamo vermente molto male per questa situazione.

Potrebbe chiarirmi magari quali possono gli ormoni e le relative alterazioni cui faceva riferimento?

Grazie sempre per la disponibilità.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
lasci il fruttosio dove sta. Ora l' inquadramento corretto di azoospermie prevede: raccolta storia clinica, visita, ecodoppler scrotale, ormoni (FSH,LH,Prolattina e testosterone), esami genetici (cariotipo, microdelezione Y con o senza screening della fibrosi cistica). Fatto tutto questo si ha un quadro abbastanza attendiubile di cosa ci si deve aspettare: azoospermia ostruttiva (spemrmatogenesi buona ma ostruzione delle vie seminali), azoospermia non ostruttiva (azoospermia da scarsa produzione di spermatozoi), sulle possibilità di recupero ovvero sulla necessità di fecondazione assitita previa recupero chirurgico di spermatozi da testicoli.
Come vede la situazione è abbastanza complessa. Per cui alla sua domanda verrà risposto compiutamente solp alla fine dell' iter.
[#4] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
Posto il risultato del mio spermiogramma:

Astinenza 4gg
Volume 3,5
pH 7,5
Viscosità Normale
Leucociti Assenti
Eritrociti Assenti
Agglutinazioni Assenti

Concentraz. spermi n.v.
Percentuale cellule mobili n.v.
Concentraz. cellule mobili n.v.
Concentraz. forme mobili progressive n.v.

Dopo prolungata centrifugaz. (3000g x10'): assenza di spermatozoi

Velocità media n.v.
Velocità progressiva n.v.
Linearità n.v.
Spostam.laterale testa(ALH) n.v.
Beat/Cross Frequency n.v.

Percentuale forme normali (ovali) n.v.
Percentuali cellule immature assenti
Concentraz. cellule immature assenti

Fruttosio 240
Alpha Glucosidasi n.r.

Commento finale: Azoospermia. Cellule immature assenti. Fruttosio Positivo.

L'azoospermia è di origine secretoria perchè il fruttosio, marker delle vescicole seminali è positivo e quindi le vie sono pervie.


Sulla base di questo risultato così disastroso, la ginecologa ha ritenuto opportuno farci rivolgere subito ad un centro di riproduzione assistita, il cui medico (tra l'altro anch'egli ginecologo) ha così sentenziato:

"è inutile fare altri esami (FSH - LH - Inibina B - Testosterone) perchè la situazione non cambierebbe. Bisogna solo procedere con la TESE."

Ora mi chiedo:
1)è giusta questa indicazione, oppure è detta per "interesse personale"?

2)tra gli esami per la TESE, notavo solo, oltre quelli di routine, solo la mappa genetica (cariotipo se non erro), ma non la microdelazione Y con o senza screening della fibrosi cistica. Per una eventuale ICSI è consigliabile la microdelazione?

3)siamo una coppia di Napoli, e per abbreviare i tempi abbiamo prenotato la mappa genetica presso l'ospedale di Pagani (SA), l'unica struttura convenzionata disponibile subito. Sappiamo che anche a Cava è possibile effettuare questo esame: avete suggerimenti sulle strutture? Ci consigliate altre strutture?Se si, quali?

4) La visita con l'andrologo (anche se non suggerita dalla ginecologa), noi l'abbiamo prenotata per il 17 luglio dal Prof. Reno Anniballo. Lo conoscete? Lo consigliate?

5) Per una eventuale ICSI, potreste suggerire qualche struttura?

Mi scuso per essermi dilungato, ma spero capiate il disagio e la confusione mentale che stiamo vivendo io e mia moglie in questi giorni.

Grazie per le risposte e per gli aiuti che date.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
questa frase: ""è inutile fare altri esami (FSH - LH - Inibina B - Testosterone) perchè la situazione non cambierebbe. Bisogna solo procedere con la TESE."" lametto in un nostro forum risrevato a noi medici ed intitolato: "Lo stupi-bestiario medico". Rendo noto alla ginecologa che un percentuale bassa ma presente di soggetti (5%-10%) azzopsermici ha alterazioni ormonali
correggibili con recupero della spermatogenesi: si chiama ipogonadismo ipogonadotropo.
In altre parole consiglierei ginecologa più preparata e più umile: noi le cause di infertilità femmile le consociamo bene ma mica ci diamo consigli. Scusi ma sono emiliano e noi sbottiamo. Sia ben chiaro non ce l' ho assolutamente con lei, cerco sdolo di metterla al riparo da informazioni quanto meno fuorvianti.
1)è giusta questa indicazione, oppure è detta per "interesse personale"? VEDA MIA RISPOSTA.

2)tra gli esami per la TESE, notavo solo, oltre quelli di routine, solo la mappa genetica (cariotipo se non erro), ma non la microdelazione Y con o senza screening della fibrosi cistica. Per una eventuale ICSI è consigliabile la microdelazione? Deve sempre fare: caroitipo, microdelezione Y e screeening della fibrosi cistica. L' ultima può essere trasmissibile al feto e generare malattia che porta a morte entro i 20 anni: la fibrosi cistica appunto. La microdelezione Y può essere ereditata dal feto maschio e generare infertilità in lui. Si possono quindi selezionare gli spermatozoi X cioè che generareranno femmina. Veda lei.

3)siamo una coppia di Napoli, e per abbreviare i tempi abbiamo prenotato la mappa genetica presso l'ospedale di Pagani (SA), l'unica struttura convenzionata disponibile subito. Sappiamo che anche a Cava è possibile effettuare questo esame: avete suggerimenti sulle strutture? Ci consigliate altre strutture?Se si, quali? Non so. Francamnete. Chieda la medoico di base.

4) La visita con l'andrologo (anche se non suggerita dalla ginecologa), noi l'abbiamo prenotata per il 17 luglio dal Prof. Reno Anniballo. Lo conoscete? Lo consigliate? Buon nonme, non lo conosco personalmente.

5) Per una eventuale ICSI, potreste suggerire qualche struttura? Valuti prima con il collega come siete messi. Strutture campane non ne conosco, si consulti col collega Anniballo.
[#6] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
Grazie Dott. Cavallini per la sua risposta e per la sua sincerità (che apprezzo moltissimo).

Stamattina ho effettuato l'analisi per il cariotipo e per gli ormoni (FSH - LH - Inibina 2 - Prolattina - Testosterone).
Oggi pomeriggio eseguirò l'eco color doppler scrotale.
In questi giorni dovrò effettuare le ulteriori analisi (microdelezione Y e fibrosi cistica).
Per fine mese conto di avere tutti i referti (quelli genetici richiedono tempi tecnici mi hanno detto).

Intanto per il 17 ho la prima visita con il prof. Anniballo, per cui porterò soltanto una parte degli esami.
Comunque, dal momento che non ho ancora avuto un consulto andrologico, chiedo se qualche altro dottore che scrive sul forum conosce il Prof. Anniballo, o se consigliano qualche altro andrologo. Dott. Cavallini, non è mancanza di fiducia per la sua "non conoscenza" dell'andrologo in questione, ma vorrei soltanto affidarmi nelle mani di una persona esperta, senza perdere tempo.

Ringrazio sempre tutti per la sollcitudine con la quale rispondete ai quesiti.
[#7] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
Per il Dott. Cavallini:
"Deve sempre fare: caroitipo, microdelezione Y e screeening della fibrosi cistica. L' ultima può essere trasmissibile al feto e generare malattia che porta a morte entro i 20 anni: la fibrosi cistica appunto. La microdelezione Y può essere ereditata dal feto maschio e generare infertilità in lui. Si possono quindi selezionare gli spermatozoi X cioè che generareranno femmina. Veda lei."

Se ho capito bene, ci sarebbe la possibilità in caso di ICSI, di decidere anche il sesso?

Grazie per la risposta.
[#8] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Personalmente conosco il dr. Izzo di Napoli detto Aramis, e ditegli che athos (io) lo saluto.
Si signora c' è la possibilità di decidere il sesso ma solo per ragioni mediche.
[#9] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per le sollecite risposte.
L'altro ieri ho eseguito l'eco color doppler scrotale, dal quale non è risultato nulla se non un piccolo varicocele di I grado a sin.
Posto il referto:

Tuniche scrotali di normale spessore.
Testicoli in sede, con volume ai limiti inferiori della norma entrambi con normale morfologia, forma ellissoidale, asse maggiore verticale, margini regolari, tessitura parenchimale omogenea. Linea ecogena dell'albuginea sottile, regolare e continua.
Epididimi nella norma per dimensioni e struttura.
Dotti deferenti di normale calibro.
Funicoli di normale spessore.
Non rilevate ectasie venose significative in sede funicolare e peritesticolare (diametro massimo venoso 2 mm. in ortostatismo).
Livelli di esplorazione Color-Doppler: cordone spermatico, anello inguinale esterno, regione peritesticolare, parenchima testicolare.
L'esame Color-Doppler, eseguito in clino ed ortostatismo, evidenzia reflusso spermatico intermittente a livello del canale inguinale e solo sopratesticolare sinistro esteso fino al III superiore del testicolo.
A livello del gruppo venoso spermatico destro si rileva flusso ematico modulato dagli atti respiratori, senza reflusso significativo in corso di inspirazione forzata e durante manovra di Valsalva (reflusso di durata < 2 sec.).

CONCLUSIONI

Varicocele sinistro di I grado (classif. I-V).

Oggi ho ritirato le analisi ormonali, e qui i valori sono elevatissimi:

LH 14,4
Fsh 36,0
Prolattina 28,6
Testosterone 3,43

Per fine mese dovrei avere il cariotipo, e fra 50 giorni (si, si legge giusto: 50 giorni) la microdelezione Y e fibrosi cistica (gli esami fatti in convenzione col S.S.N. fanno perdere tanto tempo, privatamente e PAGANDO profumatamente si hanno in 20 giorni)

Da quanto scritto, chiedo, in attesa della visita con l'andrologo,

1) quante speranze di procreazione ho con questi valori?
2) sono valori che si possono curare?

Sono molto confuso, e spero che mi possiate dare una qualche risposta che mi chiarifichi le idee, e, per quanto possibile mi tranquillizzi.

Grazie sempre per la disponibilità.

[#10] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
i dfati che posta indicano una azoospermia non ostruttiva dovuta ad una alterazione congenita e grave del propcesso di formazione degli spermatozoi. Ora l' unica possibilità con questi valori è di trovare spermatozi denmtro i suoi testicoli mediante chirurgia (TESE o meglio ancora Micro-tese) e poi eseguire fecondaqzione assistita.
Scusi se sono diretto, ma i dati sono incrotrovertibili.
[#11] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio Dottor Cavallini, e mi creda, in questo momento così difficile per me e mia moglie, ho apprezzato tantissimo la sua sincerità, evitando di creare false illusioni.
In questi giorni ho sperato che potessi rientrare in quella bassa ma pur sempre significativa percentuale di persone che "guariscono" cui faceva riferimento, ma purtroppo non è così.

Approfitto della sua disponibilità per chiedere se si può parlare, nel mio caso di "ipogonadismo primitivo".
Ho letto un pò su internet, ed i valori sembrano quelli.

Se così fosse, avrei ancora speranze di procreazione assistita?
Una cura a base di testosterone, potrebbe riequilibrare i valori o è una "leggenda di internet"?

Mi scusi se in questo momento posso sembrarLe ripetitivo, ma in questi momenti, ci si aggrappa ad ogni minima speranza.
La saluto e la ringrazio sempre anche per la pazienza che ha.
[#12] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
il qui presente ed altri 4 italiani si sono imbarcati con terapie varie per il suo problema. Nessun risultato. Purtroppo. La frase ipogonadismo ipergonadotropo il suo caso è superata dalla più recente azoospermia non ostruttiva. Auguri per quanto la aspetta.So che è una rogna.
[#13] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per gli auguri.
Ho da qualche giorno ritirato altre analisi:

Cariotipo Ok
Microdelezioni Y Ok

Inibina B 11,15

Ho effettuato la visita presso l'andrologo, e sulla base degli esami riportati e della visita fisica effettuata (ok anche prostata), mi ha dato poche speranze.

Il protocollo prevede una cura a base di ormoni per riequilibrare tutti i valori, e ripetere un nuovo spermiogramma tra 3 mesi (scelta non consigliata) o l'intervento in Micro tese.

Secondo la vostra esperienza, conviene seguire la terapia o effettuare direttamente l'intervento?

In quest'ultimo caso, quante possibilità dareste di trovare spermatozoi nei miei testicoli data l'inibina b bassa? Arrivo al 10%? Sono disperato!!!

Grazie per le risposte
[#14] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
Potrebbe essere una Sindrome a sole cellule del Sertoli?

Se si, come si diagnostica? Solo con l'intervento in micro tese o con esami genetici?

Sono in piena confusione e mi scuso per le domande che possono sembrare sciocche e ripetitive, ma non riesco a pensare ad altro.

Vorrei tanto svegliarmi e capire che è stato solo un brutto sogno......
[#15] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Non è un sogno, già detto su terapie, comunque aspettiamo i risultati della sua. In ogni caso valutiamo le cose come vanno. Se non va terapia allora TESE.
[#16] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
Salve Dott. Cavallini, la ringrazio sempre le sue sollecite risposte.

Probabilmente non ho reso l'idea in quello che ho scritto:
sto aspettando solo l'esito della fibrosi cistica, e l'andrologo mi ha sconsigliato la terapia, preferendo direttamente l'intervento in micro tese.

Le chiedo:
1)posso escludere la SCOC essendo la microdelezione ok?
2)quante possibilità ho di successo nella microtese a suo giudizio?

Grazie ancora.

[#17] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
1)posso escludere la SCOC essendo la microdelezione ok? NO
2)quante possibilità ho di successo nella microtese a suo giudizio? 40%-50%

[#18] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
Grazie dott. Cavallini, il suo intervento mi rincuora un pochino.
Dalle parole dell'andrologo e dai risultati delle analisi (FSH 36 ed inibina B 11,15 soprattutto!!!) pensavo che non avessi queste possibilità di riuscita nella microtese.
In effetti pensavo che mi sarebbe addirittura stato sconsigliato l'intervento!

Un'ultima domanda: ma la SCOC si può diagnosticare solo con l'intervento o c'è qualche analisi? (ho il terrore di questo nome!!!)

Grazie sempre per la disponibilità!
[#19] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Solo intervento fa diagnosi: poi di Sertoli se ne conoscono due tipi una che conserva aree di spermatogenesi ed una no. Ergo, si operi e vediamo e non si lambicchi cervello.
[#20] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
Salve, ho effettuato l'intervento giovedì scorso, e l'andrologo che mi ha operato, ha detto di aver seguito il protocollo, effettuando prima una apirazione, e poichè questa non ha dato esito positivo, ha provveduto con l'incisione tramite microspopio operatore effettuando prelievi multipli (ha parlato di micro tese come io gli avevo chiesto!)
Ora ho un paio di quesiti da porre:

1) per il risultato mi ha detto che avrei dovuto aspettare 48-72 ore perchè il materiale prelevato è stato immesso "in coltura". Che significa tutto ciò?

2)se viene effettuata una "coltura" significa che qualcosa è stato trovato? (spermatidi, spematogoni, ecc..). Posso sperare in qualcosa di positivo?

3) durante l'intervento effettuato in anestesia locale, e con una leggera analgesia per abbassare il livello di vigilanza mi è sembrato (ma non ne sono certo dato il mio stato!)di aver sentito dell'asportazione di una ciste. E' una cosa di cui dovrei preoccuparmi ed indagare più a fondo? Anche se può sembrare banale, potrebbe essere una causa della mia azospermia?

Grazie per le risposte che mi darete, e speriamo di avere presto una buona notizia da questo intervento.
[#21] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
Da poco ho notato anche una certa lividura sulla parte destra del pene. Ho la medicazione fattami dopo l'intervento. E' normale? Ora è sabato e non so a chi contattare.
Grazie per le risposte.
[#22] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Il livido non fa nulla. Mi sembra strano tutto quel tempo per dare una risposta: a noi bastano poche ore.