Utente 120XXX
Salve Gentili Dottori,
mi rivolgo a Voi per avere delle delucidazioni riguardo un problema che da qualche tempo ho scoperto di avere.
Ho già trovato ampie documentazoni nel sito riguardo alla fimosi sia dal punto di vista propriamente tecnico dell'operazione, sia delle eventuali conseguenze.Riguardo ad esse però un punto ancora non mi è chiaro.
Cercando nel sito, ma anche nel resto del web, ho constatato che la sensibilità (maggiore o minore) è al centro delle conseguenze post-fimosi.
Alcuni, diversi pareri sono però contrastanti. In molti parlano di un elevatà ipersensibilità dopo l'operazione chirurgica (e non parlo solo delle poche settimane strettamente successive all'intervento, ma anche degli anni a seguire), altrettanti parlano invece di una riduzione, più o meno drastica, della sensibilità.
Vi sarei grato se poteste illuminarmi riguardo questo delicato argomento. Grazie!

Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la circonsione e quindi la eliminazione della fimosi consente un maggior controllo eiaculatorio dal 3-6 mese postoperatorio, prima vi è aumento di sensibilità. Per cui gli effetti sono assolutamente benefici. Su questo la òletteratura medica è d' accordo. Il resto del web sono fole.