Utente 624XXX
Salve a tutti i dottori.
Sono un ragazzo di 30 anni e il mio problema e che ultimamente ho per almeno 2 volte al giorno fuoriuscite di piccolissime quantita'(quantita' pari a una goccia d'acqua) di muco gelatinoso incolore e inodore dal pene,in precedenza(un mese) ho avuto delle puntine rosse sul glande e alcune volte avevo dei momenti con prurito nella parte interna del pene,e quando urinavo mi sentivo un po' grattare il tubicino da dove esce l'urina.Ora mi sto preoccupando per via di queste perdite perche' non mi e mai capitato nella mia vita.Ora vi chiedo cosa mi sta succedento?cosa posso fare per suoperare questo problema?
In attesa di una vostra risposta vi porgo i miei piu' cordiali e distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

i sintomi che ci elenca non sono precisi e specifici per una patologia particolare , comunque quadri clinici complessi come il suo non possono essere affrontati e tanto meno capiti e risolti tramite una semplice e-mail e richiedono sempre una attenta valutazione clinica diretta .

A questo punto consulti il suo medico di medicina generale che, esaminato in prima istanza il suo problema, potrà eventualmente indirizzarla successivamente verso una più mirata valutazione specialistica andrologica.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com



[#2] dopo  
Utente 624XXX

Iscritto dal 2008
Cerco di essere più chiaro nella mia spiegazione:
Da qualche mese e piu',Ogni mattina quando mi sveglio mi accorgo che ci sono sul mio pene delle perdite bianche trasparenti e filamentose.
Cosa puo' essere? e qualcosa di grave?Per favore aiutatemi ha capire e a superare il mio problema.
In attesa di un vostro riscontro vi faccio i miei più cordiali e distinti saluti.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

potrebbe trattarsi di un problema infiammatorio delle vie uro-seminali.

Comunque in questi casi bisogna sempre consultare in diretta un esperto andrologo.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#4] dopo  
Utente 624XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per il suo consiglio.
L'aggiornero'sul tutto.
[#5] dopo  
Utente 624XXX

Iscritto dal 2008
Oggi vado dal mio dottore per vedere e affrontare il mio problema, e vi faro' sapere.
Volevo sapere:
Ma se il mio problema sarebbe l'infiammazione delle vie uro-seminali,c'e' il rischio di restare sterili?cioe' non potro' mai avere figli?ho ci sono delle cure per evitare la sterilita'?da premettere che io faccio una vita sana,faccio analisi del sangue ed e' tutto ok,niente alcolici,faccio molto sport,e uso solo degli integratori di proteine e il multicentrum,l'unica cosa e che fumo 10 sigarette al giorno.
La mia ragazza con cui ho regolarmente rapporti sessuali non ha niente,pero' l'anno scorso sofriva di candida,e la ginecologa le ha prescritto delle pillole,che ho preso anche io.
Pero' ho avuto ultimamente rapporti sessuali con altre 2 donne,quindi puo' essere questo?
La mia e la paura di restare sterili.
Grazie per le vostre risposte,e vi terro' aggiornati.
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

non metta il carro davanti ai buoi!

Sicuramente rapporti non protetti con partner poco o per nulla conosciute sono a rischio ma anche un problema infiammatorio delle vie uro-seminali, se correttamente e prontamente trattato, non determina alcun problema sulla fertilità di un uomo.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com



[#7] dopo  
Utente 624XXX

Iscritto dal 2008
Gentilissimo Dott.Beretta grazie di cuore per le sue risposte.
Circa un'ora fa' sono andato dal mio medico di famiglia,ma per mi ricevera' domani in mattinata.
Gli diro' il tutto e mi faro' inviare da qualche buon ed esperto andrologo per far una visita e un test tampone per batteri e funghi(visto che circa 3 mesi fa' ho avuto un rapporto non protetto con 2 donne diverse.
Lo terro' aggiornato.
Cordiamente
Antonio
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

noi qua siamo ed attendiamo!

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#9] dopo  
Utente 624XXX

Iscritto dal 2008
Salve
Stamattina sono andato dal medico di famiglia,gli ho spiegato che ho avuto dei rapporti non protetti,e che da qualche mese, la mattina e il pomeriggio ho la sera mi sento delle perdite dal pene(una piccolissima goccia trasparente incolore inodore e filamentosa)prima ancora di urinare.
Il dott. mi ha detto che e' solo una INFIAMMAZIONE,io ho chiesto e ho insistito se dovevo fare delle analisi per batteri funghi ecc.,recandomi dall'andrologo-urologo,ma il Dott. mi ha detto che non necessita la visita e non c'e' niente di grave infatti mi ha prescitto il:

BACTRIM 160 mg+ 800mg COMPRESSE trimetoprim + sulfametoxazolo ROCHE

Devo prendere 1 compressa la mattina e 1 la sera dopo i pasti.
Devo prendere tutta la confezione che comprende complessivamente 16 compresse,quindi finiro' il ciclo dopo 8 giorni.

Dopo dovro' recarmi di nuovo dal medico di famiglia,per vedere se le perdite sono passate.

Secondo il vostro parere da Dott. esperti nel settore:
1) e giusta la cura che devo fare per i sintomi che ho?
Ditemi se posso stare tranquillo e fidarmi di questa diagnosi.
In attesa di un vostro riscontro vi ringrazio e vi porgo i miei piu' cordiali e distinti saluti.

Antonio.
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

è quella prescritta una terapia quando è presente una uretrite od una infezione delle vie urinarie non specifica e l'antibiotico utilizzato è ad ampio spettro, cioè copre diversi microrganismi che possono causare tale problema infiammatorio.

Certo, detto questo, altro non possiamo aggiungere perchè ci manca la valutazione clinica diretta, fatta dal suo medico di famiglia, e quindi a lui rimandiamo l'indicazione che ha ricevuto.

Comunque , se il problema permane, sicuramente bisognerà consultare un andrologo ed impostare poi le "tradizionali" indagini diagnostiche.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#11] dopo  
Utente 624XXX

Iscritto dal 2008
Gentilissimo Dott. Beretta

Quindi per ora devo prendere il bactrim?
e se dopo gli 8 giorni(Momento in cui finisco di prendere il bactrim) continuo ad avere perdite(goccciolina trasparente) che tipo di "esami specifici" devo fare?

Mi consigli Lei,e in che tipo di specialista(andrologo,urologo,ho venerologo) mi devo recare.

La terro' aggiornata.
Cordilamente

Antonio.
[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cro lettore ,

fatta la terapia, bisogna poi riconsultare il suo medico curante che, rivalutata la situazione, deciderà la eventuale e successiva valutazione specialistica uro-andrologica.

E' in questa sede che si decideranno le indagini da fare che generalmente prevedono una attenta e completa indagine colturale ed ecografica delle vie uro-seminali.

Sarà comunque lo specialista interpellato che le indicherà come procedere.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#13] dopo  
Utente 624XXX

Iscritto dal 2008
Domani comincio la cura con bactrim,e vedro' che risultati avro'.
Gentilissimo dott. Beretta la terro' informata.

Grazie di cuore per i suoi utilissimi consigli.

Cordialmente

Antonio.
[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

ci tenga comunque aggiornati sull'evoluzione della sua situazione clinica, se lo desidera.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#15] dopo  
Utente 624XXX

Iscritto dal 2008
Salve egregie Dott. Beretta

Aggiornandola sulla mia situazione,oggi e' il secondo giorno che prendo la terza compressa di bactrim,e sin da ieri mattina,e tutto oggi non ho piu' perdite di quel liquido trasparente gelatinoso.Mi sembra tutto scomparso,nella mia ignoranza in materia non so' cosa e successo,sara' l'effetto delle compresse bactrim......booooo
Pero' ieri e oggi bevo almeno 2 litri di acqua al giorno,non vorrei che la causa sia pure perche in questo periodo ho bevuto poca acqua e bevendo molta cocacola?(pero' non bevo alcolici,e non ho mai usato droghe di nessun genere,l'unica pecca e che fumo in media solo 7-10 sigarette al giorno)oppure perche' ho accumulato stress fisico e mentale lavorando 10-12 ore al giorno,dormendo pochissimo e per astinenza sessuale?(facendolo ogni 15 giorni)

La terro' aggiornata giornalmente sulla mia situazione clinica,e ringraziandola per il suo interessamento,e per la sua grande professionalità le faccio i miei piu' cordiali e distinti saluti.

Antonio.



[#16] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

continui a seguire le indicazioni date dal suo medico.

Comunque si ricordi comunque che in presenza di queste "problematiche urologiche” possono essere utili alcune indicazioni anche di tipo dietetico-comportamentale. Vita sessuale regolare , non lunghi periodi di astinenza, limitare l'assunzione di alcuni alimenti tipo cioccolato, uova, frutta secca, formaggi stagionati, ecc .
Lo stesso vale per le bevande come il caffé, il tè,le bibite gassate od alcoliche. Altra cosa importante è bere con intelligenza ad esempio durante tutto l'arco della giornata sono consigliati almeno 2 – 3 litri di liquidi, soprattutto acqua (se non esistono altre controindicazioni di ordine generale), smettendo però di bere almeno tre-quattro ore prima di andare a letto.
Combattere la stitichezza quindi fare una dieta ricca di fibre e praticare una regolare attività fisica.
Spegnere la sigaretta, se si fuma, perchè la nicotina ha un'azione irritante sulla vescica.
Tenere d'occhio la bilancia infatti, se obesi, spesso perdere peso migliora il quadro clinico. Infatti il grasso accumulato sul giro vita può aumentare la "pressione" sulle vie urinarie e peggiorare i sintomi.
Infine ultimo consiglio ma non meno importante quello di ascoltare sempre attentamente il proprio medico di famiglia e lo specialista che la stanno seguendo.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#17] dopo  
Utente 624XXX

Iscritto dal 2008
Sono al quarto giorno di cura con il bactrim e non ho avuto piu' perdite fino ad oggi.Bevo tanta acqua e seguo anche il suo consiglio alimentare.
Dott.Beretta ma l'astinenza da sesso non deve superare i 15 giorni?mi spieghi l'arco di tempo che non si deve superare.

Cordialmente
Antonio.
[#18] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

non esistono archi di tempo da rispettare .

L'importante è avere una costante e regolare attività sessuale con relativa eiaculazione.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#19] dopo  
Utente 624XXX

Iscritto dal 2008
Gentilissimo dott.Beretta
Dopo 8 giorni di cura con bactrim,non ho perdite.Secondo me quest’infiammazione e dovuta perche' bevevo pochissima acqua durante tutto il giorno?non saprei dirle.
Il mio dott. mi ha assicurato che non c'e' bisogno di fare accertamenti di nessun genere,perche' era solo un'infiammazione.Lei cosa mi consiglia?
Fino ad ora non ho piu' perdite,il tutto sì e stabilizzato,se ci sono novità non esiterò a ricontattarvi.

[#20] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

a questo punto, segua le indicazioni date dal suo medico che ha potuto valutare in diretta la sua reale situazione clinica.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com