Utente 106XXX
Gentilissimi Dottori, ho una domanda da porVi in merito ad un' allergia avuta al fluconazolo (o ad un eventuale eccipiente contenuto nelle compresse) e sopratutto alle conseguenze che mi ha portato, cioè lo sviluppo di nuove intolleranze che sempre più sembrano allergie vere e proprie.Nel mese di maggio ho assunto a distanza di 3g l' una dall' altra,due compresse di Flukimex 200mg.Sintomi avuti alla 2 CP restringimento alla base della gola, gola gonfia, prurito e macchie rosse, lingua gonfia, papille gustative e filiformi ingrossate, ematoma al lato sinistro del naso) penso che questo si possa definire uno shock anafilattico anche se non grave fortunamente per me.Il problema e che inseguito a ciò ho sviluppato un' ipersensibilità, e me ne rendo conto perchè la mia lingua praticamente si secca e a volte si gonfia al lato.Fino ad ora ho notato cio' con pomodori (me la fanno prudere ai lati)e bevande gassate, e anche gli yogurth mi seccano molto la lingua.In piu ho assunto 1 sola compressa di acidoursodessosilico per la colicisti, non vi dico la reazione due gonfiori al lato destro della lingua.In seguito alla visita odontostomatologica il medico guardandomi la lingua mi ha detto che se con la terapia data non mi riprendo mi fara' i test allergici.Faccio presente che in passato ho sofferto delle cosidette intolleranze (Sopratutto solanacee -pomodori, melenzane, peperoni, piselli, e in modo particolare latticini).La mia domanda è questa posso essere diventata un soggetto allergico in seguito alla pesante allergia avuta al medicinale e quindi con uno scombussolamento del mio sistema immunitario che reagisce cosi a determinate sostanze? In seguito a ciò un potro' un giorno normalizzarmi e non soffrirne più? Faccio presente che il mio gruppo sanguigno è 0 rh+, quindi per quel poco che so è un gruppo con un sistema immunitario piuttosto forte. Utima domanda, sono passati quasi tre mesi dallo shock anafilattico, qunto tempo impiega in genere un l' organismo per riprendersi dopo un' allergia del genere? Vi ringrazio molto per l' eventuale risposta e porgo Cordiali Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Salvatore Pugliese
24% attività
0% attualità
0% socialità
CROTONE (KR)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2009
Una vera allergia farmacologica e non una intolleranza o sensibilizzazione può in realtà alterare il sistema immunitario per un periodo più o meno lungo e qualunque insulto irritativo o sensibilizzante può scatenare reazioni pseudoallergiche.
Solo una diagnosi esatta può dirimere i tuoi dubbi.
L'allergologo può darti una mano a chiarire i tuoi disturbi.
Saluti
biosmedica.it
[#2] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dottore grazie per la risposta, quindi come lei dice dovro' seguire cio' che ha detto l' odontostomatologo cioè effettuare dei test allergici nel caso la semplice terapia datami non risolveva la situazione di gonfiore alla lingua, visto che la situazione è solo leggermente migliorata ma non risolta.Secondo lei dovro' effettuare anche esami del sangue per controllare le Ige se non erro si chiamano cosi.Grazie Cordiali Saluti.
[#3] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dottore, mi si è verificato un altro evento in bocca...stavo abbastanza bene con la terapia data dall' odontostometologo..e la mia lingua bruciori e gonfiori si erano ridotti.Ora ho un problema a inizio settimana nel pomeriggio ho mangiato dei pomodori all' insalata oddio dopo 3 minuti prurito ai lati della lingua e mi sono ricordata che ne avevo mangiati gusto un po la sera prima con delle melenzane.Tutto è passato in mezza giornata.Purtroppo non finisce qui.Il giorno successivo moto che la gengiva superiore dell' incisivo è gonfia e mi fa male il nervetto che si protrae nel naso con ovvio fastidio secchezza e un podi bruciore al naso.Contnui tranqulla la giornata non ricordo onestamente tutto cio' che ho mangiato,ma da giovedi a un certo punto questo dolore al naso e gengive aumenta, mi brucia tutto il labbro inferiore, mi si gonfia un capillare alla base del naso e in piu' per tre giorni dico tre ho avuto la base del collo come se mi stessero soffocando.Ho pensato ad una leringite mah...mi sono recata di nuovo dall' odontostomatologo oggi sabato 25/07 che ad ascoltare i miei sintomi mi ha chiaramente detto che sono allergica o intollerante ai cibi che contengono nichel,cioè pomodori,melenzane,peperoni,piselli perchè lui è quasi certo anzi è certo che le mie continue fiammate in bocca siano dovute ad allergie.Ora io le dico onestamente che in passato sottoponendomi ad un esame per le intolleranze alimentari risultai intollerante alle solanacce e al lattosio.Strana coincidenza...comunque il medico vuole sottopormi al Patch-test presso un altro ospedale della zona,anzi ancor di piu ha insistito sopratutto perche dice che il bruciore forte al labbro inferiore è una caratteristica di questa forma di allergia cioè nichel...lui si dice certo.Comunque secondo lei è possibile che la famosa "allergia" al fluconazolo mi abbiascatenato tutto cio' o secondo lei i miei disturbi sono di altra origine??come posso fare per risolvere il problema , perchè ribadisco che in passato dopo un periodo di astinenza a tali cibi ho ripreso a mangiarli, ed è solo da quando ho avuto questa reazione al fluconazolo che mi stanno tornando in forma peraltro piu grave.Sarà cosi o secondo lei ho disturbi di altra origine,perchè se no nn mi riesco a spiegare.Un ultima domanda uo' essere solo un'allergia/intolleranza alimentare o eventualmente anche della pelle perchè a contatto con oggetti vari non ho reazioni almeno per ora.Tra l' altro le dico che ho 37,1 di febbre da tre giorni...mi ha detto il dottore che non c' entra ..pero' sono tutte strane coincidenza.la ringrazio per la risposta Cordiali Saluti.