Utente 122XXX
Buongiorno, sono un uomo di 39 anni. Mi è stata diagnosticata una lieve ernia bilaterale. Il medico di base mi dice che la cosa migliore da fare è evitare sforzi ed usare mutande contenitive perchè, essendo una cosa allo stato iniziale, il chirurgo non consiglierebbe comunque l'intervento.
Poichè con questi accorgimenti stabilizzerei il problema e non lo risolverei mi sembrerebbe opportuno fare una visita chirurgica perchè non vorrei passare mesi o anni portando mutande contenitive ed evitando sforzi anche banali (come prendere i bambini in braccio o fare sport) per poi affrontare un intervento quando la cosa sarà più grave.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Lei ha perfettamente ragione: primo perche' e' ancora giovane e le aspettative di vita sono piuttosto lunghe; e mi pare poco saggio mettersi a riposo gia' a 39 anni! Secondo perche' alcuni tipi di mutande contenitive capita che a volte rendono poi piu' difficile l'eventuale intervento che, magari in futuro, potrebbe essere costretto a fare.
La cosa migliore, come ha detto lei, e' quella di sottoporsi a Visita Specialistica Chirurgica: soltanto cosi' potra' avere ragguagli precisi sullo stato attuale e decidere con serenita' quale possa essere l'ipotesi migliore per un eventuale trattamento.
Cordiali saluti