Utente 123XXX
Gent.mi dottori, sono un ragazzo di 20 anni;

dopo aver accusato un leggero dolore al testicolo sx - ed avendo inoltre notato al tatto una "pallina molle" - mi sono pochi giorni fa recato dal medico di famiglia, che mi ha diagnosticato un "modesto varicocele sx", prescrivendomi:
Ciprofloxacina 500mg compresse -> 2 compresse al gg x 6 gg (ho appena terminato il 4° gg)
ed una visita chirurgica generale, che prenoterò prima possibile.

Spontaneamente, in seguito a qualche ricerca su internet, ho acquistato un sospensorio, che sto indossando, inserendo talvolta nello stesso un fazzoletto imbevuto di acqua fredda.

Oggi però - al 4 gg di antibiotico, e complessivamente circa 8 gg da quando per la prima volta ho notato il varicocele - mi sono reso conto che lo stesso varicocele sx si sia ingrossato, e sia comparso inoltre un piccolo grumo anche sul lato dx.

Dal momento che, probabilmente, la visita chirurguca tramite mutua avrà lunghi tempi di attesa, Voi mi consigliate di rivolgermi per accelerare i tempi (dati l'ingrossamento a sx e la comparsa del grumo a dx) ad uno specialista in privato, oppure posso tranquillizzarmi e non avere fretta? Vi sarei inoltre grato di eventuali commenti circa quanto da me scritto.

RingraziandoVi per l'attenzione, porgo Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore ,

quadri clinici particolari e complessi come il suo non possono essere capiti, affrontati e tanto meno risolti tramite una semplice e-mail e richiedono sempre una attenta valutazione clinica diretta prima di capire la causa del problema e poi impostare le necessarie strategie terapeutiche.

A questo punto potrebbe essere utile una attenta valutazione andrologica, prima che chirurgica, per fare alcune indagini diagnostiche (ecocolordoppler delle vene spermatiche, spermiogramma, ecc) prima di decidere appunto qualsiasi strategia chirurgica.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#2] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
ringrazio per la pronta risposta, farò valutare quanto prima la situazione ad un andrologo dunque.
In ongi caso, mi pare di aver capito che non sia il caso di allarmarsi eccessivamente.

Poi una curiosità: a prescindere dai giudizi etici, il consumo di marijuana può incidere negativamente sul varicocele? è inoltre rischiosa l'interazione della cannabis con la ciprofloxacina?

Rinnovo i saluti ed i ringraziamenti

[#3] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
IL consumo di marijuana non incide sul varicocele, ma entrambi cioè varicocele e marijuana incidono negativamente sulla fertilità maschile alterando la qualità degli spermatozoi.

Non esistono dati sull'interazione tra ciprofloxacina e marijuana.