Utente 245XXX
Salve,
Più che di un consiglio avrei bisogno di un incoraggiamento. Purtroppo il dente del giudizio inferiore lato sinistro, è posizionato male. In poche parole si deve estrarre. Un estrazione che ha sentire molti dentisti è complicata, in quanto per metà il dente sta sotto un altro dente. Praticamente un operazione. E non solo, gli specialisti interpellati sostengono che sia possibil che mi si "addormenta" per sempre una parte di labro. Insomma sono terrorizzata. Mi è stato anche consigliato di non far proprio nulla e lasciarlo li dove è, nonostante l'infiammazione. Ma se non lo tolgo cosa può succedere? Da una eco fatta alla tiroide si evince che c' è qualche linfodono infiammato. Mia nonna ha avuto un tumore alla bocca. Può succedere anche a me se continuo a non fare l'estrazione?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Stea
24% attività
0% attualità
0% socialità
COTIGNOLA (RA)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2004
Gent.ma Sig.ra,
l'estrazione del dente del giudizio può essere non esente da rischi per il sottostante nervo mandibolare (quello che, se lesionato, fa "addormentare" ,come dice Lei, metà del labbro). Per evitare rischi è indicato studiare il caso mediante Tc Dental Scan che ci permette di evidenziare con precisione il decorso del canale mandibolare e quindi ridurre di molto i rischi operatori.
Per quanto riguarda la necessità di estrarlo, pur senza averla visitata nè visionato alcuna radiografia, si può pensare che se vi è infiammazione probabilmente questa si ripresenterà ciclicamente e che quindi la estrazione diventi necessaria. Mi sento infine di tranquillizzarla affermando che il non fare la estrazione non comporta l'insorgenza di tumori del cavo orale.
Rimanendo a disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento Le porgo cordiali saluti.
Dr. Stefano Stea
[#2] dopo  
Dr. Massimo Marasco
20% attività
0% attualità
0% socialità
SIRACUSA (SR)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2003
Gent.ma sig.ra, l'estrazione del dente del giudizio è un intervento chirurgico che, come le ha anticipato il collega, non è privo di rischi.
Mi sento tuttavia di tranquilizzarla ampiamente visto che il rischio di una lesione temporanea e tantomeno permanente è stremamente remoto. La invito inoltre ad effettuare al più presto l'intervento viste le continnue infiammazioni legate al dente per il fatto che il cronicizzarsi di queste potrebbe portarle ad avere in futuro degli ascessi nella zona con problemi più importanti che la obbligherebbero ad estrarre lo stesso in una situazione di difficoltà maggiore.
NB: Lo faccia fare a chi fa questi interventi routinariamente (meglio se un chirurgo maxillo-facciale)
A disposizione
La saluto cordialmente
[#3] dopo  
Dr. Antonio Maria Miotti
28% attività
0% attualità
12% socialità
UDINE (UD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Penso che il Dott. Stea abbia risposto esaurientemente, ma non bisogna sottovalutare le complicanze flogistiche che, oltre ad una modesta "infiammazione", possono portare a flemmoni, ascessi ed osteiti, come sottinteso dal Dott. Marasco.
Posso concordare sul fatto che il rischio di lesione jatrogena al nervo mandibolare sia piuttosto basso, e che sia assolutamente necessaria una precisa diagnosi su documentazione clinica completa di studio T.C..
[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Bellinvia
24% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2004
Il rischio di una lesione del nervo alveolare inferiore esiste,e va minimizzato con lo studio radiografico della posizione del dente.
Le indicazioni all'intervento dipendo dall'esame clinico.Ascolti il consiglio di chi la opererà.
Cordialmente
Enzo Bellinvia
[#5] dopo  
4165

Cancellato nel 2015
Gent.ma Sig.ra,
l'estrazione del dente del giudizio può non essere esente da rischi per il sottostante nervo alveolare inferiore. Una attenta valutazione clinico-radiologica è auspicabile per ridurre i rischi connessi all'estrazione chirurgica
Riguardo alle indicazioni sull'eventuale estrazione, esse non possono essere poste senza un esame clinico e radiologico che chiarifichino il quadro clinico e sintomatologico.
Per quanto riguarda il suo secondo quesito mio sento di tranquillizarla poichè non vi sono legami tra no eseguire un'estrazione e l'insorgenza di un tumore del cavo orale.

Rimanendo a disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento Le porgo cordiali saluti.
Massimo Maranzano
[#6] dopo  
Dr. Carmine Taglialatela Scafati
24% attività
0% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Gent.ma sgnora, l'avulsione del molare del giudizio, è una pratica ambulatoriale che nella stragrande maggiorana dei casi è scevra da rischi. L'indicazione principale a tale intervento terapeutico, è l'ifiammazione ricorrente che può sfociare in serie complicanze flemmonose ascessuali che in rari casi, possono guadagnare le loggie profonde del collo portandosi in basso verso il torace, mettendo a rpentaglio, addirittura la vita del paziente. Da quello che mi sembra di avere capito, lei ha già problemi infiammatori, per cui le consiglio di seguire al più presto, i preziosi consigli già dati dai colleghi che mi hanno preceduto nella risposta. Gli ultimi consigli che le dò sono:
-il molare del giudizio, non va tolto semplicemente perchè è posizionato male, o perchè non è erotto;
-si rivolga ad un professionista che abbia una pratica quotidiana della chirurgia orale.
[#7] dopo  
Dr. Elia Nakhle
24% attività
16% attualità
12% socialità
MIRANDOLA (MO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
La grande maggioranza delle lesioni al nervo alveolare inferiore avvengono quando si sottovaluta l'estrazione del terzo molare, aver gia'identificato un possibile rischio in questo intervento dovrebbe gia' metterla al riparo da spiacievoli conseguenze.Da quanto letto mi sembra da estrarre.