Utente 124XXX
Buongiorno, è purtroppo l'11 agosto per cui sarà difficile risolvere questo problema prima di settembre. Da un mese avevo notato due screpolature molto piccole sull'avanbraccio destro. Ho pensato fossero gli strascichi di una probabile orticaria che ho avuto fra febbraio e maggio/giugno e che ho curato con antistaminico secondo la prescrizione del dermatologo. Queste macchioline hanno il colore della pelle ed un puntino al centro, come un piccolissimo brufoletto. Da qualche settimana mi sono invece accorta di avere sul gomito un medaglione. Ho visto che su internet lo si chiama tinea corporis. Ebbene sono andata in farmacia 2 giorni fa e mi è stato dato il pevaryl spry alcolico. Lo sto usando da due giorni ma ho deciso oggi di andare al pronto soccorso perchè non appena lo metto mi si irrita tutta la pelle circostante (ho anche 5 macchie in rilievo - ma non a medaglia - su pancia e gambe), irritazione che dura più di 4 ore con forte bruciore, molto simile all'orticaria di questa primavera. Posto che mi sono spaventata, ma confido che al pronto soccorso stasera mi capiti un medico asennato che confermi la tesi di internet (tinea corporis/funghi: perdonate l'ardire dell'autodiagnosi), che mi consigliate? Sono in partenza giovedi e rientro il 1 settembre. Vado fuori europa e viaggerò con amici. Sono contagiosa? Sospendo il pevaryl? Devo evitare i contatti con le persone? Devo cambiare biancheria molto di frequente? Devo bendare le parti per evitare l'esposizione al sole? Pongo queste domande perchè non so al pronto soccorso come andrà considerando che è agosto. Grazie anticipatamente e Buone vacanze.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Salve,
purtroppo Internet e la divulgazione medica fanno e sempre più faranno, grossi danni. Per fare una banale diagnosi dermatologica necessitano, oltrei 13 anni di scuole elementari e medie inf. e super., almeno 6 anni di università più 4 di specializzazione di dermatologia e, spesso e volentieri, neanche questi bastano, perchè c'è tanto da imparare, dopo ancor più che prima.
23 anni di studi significheranno pure qualcosa, le pare?

Questo non per sgridarla, lungi da me la sola idea e mi scuso lei si fosse sentita in qualche modo offesa, ma per farle capire che fare diagnosi così è molto complicato, come lo è per il povero medico di PS anche se può a volte ostentare una sicurezza che spesso nasce dall'ignoranza (intesa come non conoscenza)
Tutto questo giro di paroloe per dirle di andare al più presto da uno specialista senza pasticciare oltre, perchè, in questo senso, ha già dato a sufficienza.

Ci tenga informati che siamo interessati (io perlomeno) al suo caso.

Un caro saluto

Mocci
[#2] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Assolutamente grazie per la celere risposta. Non si preoccupi ha ben ragione a ricordare quanto sia difficile diventare medici. Sono a Roma e ho telefonato a varie strutture private e pubbliche ma nessuno specialista disponibile. Non ho la residenza nel Lazio e dunque nessun medico di appoggio. Certo che confiderò nella risposta del collega del PS, ma con imminente partenza mi spaventa un pò l'idea di trascurare un problema per un mese. Mi sono arrivati diversi consigli (da amici) fra cui quello di cambiare e lavare spesso i vestiti. Farò sapere cosa ha detto il collega.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Ok, e spero aquel punto se ne possa parlare e riuscire a darle una qualche indicazione utile..

Buona giornata

Mocci
[#4] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dott. sono appena rientrata. diagnosi psitiriasi rosea di gilbert con terapia annessa di un mese. Il suo collega mi ha tranquillizzata ora parto con precise indicazioni per la vacanza (senza mare sole e sudate) e a settembre tornerò in visita. Ero abbastanza spaventata ieri ma ora va meglio, almeno so di non essere infettiva per i miei compagni di viaggio e di avere un problema risolvibile alla peggio in 4 mesi. Non posso essere più precisa sui medicinali perchè li ho prenotati e non ho la ricetta con me. Se ha pure suggerimenti di sorta, non esiti. A presto, e Buona giornata anche a lei.
[#5] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
TORTONA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Lo sa,
la Pitiriasi Rosea di Gibert (dando per buona la diagnosi del collega) viene definita autolimitante, ciò significa che passa anche da sola. Se ne può accelerare il decorso con una terapia a base di antisdtaminici (anche se non vi è prurito, in quanto l'antistaminico disinfiamma la cute) e emollienti, che minimizzino anche i sintomi della patologia.
Comunque buone vacanze


Mocci
[#6] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
salve dottore. sono da tre gıornı all estero. ho la febbre da quando sono arrıvata con forte raffreddore (due gıorni fa catarro a prıma mattına) e addome gonfıo e dolorante (no dıarrea). per la pitiriası sto prendendo fermenti lattıcı bagnoschıuma e crema emolliente ad hoc. acetamol 500 ın aggiunta post pasto per lo stato febbrıle. le macchıe stanno scomparendo e assumendo ıl colore della carne. e sono piu pıccole dı prima. aspetto che mi passı questa febbre chıusa ın casa e mangıando in bianco. Mı pare che non ci sia alcuna relazione fra le due cose...vengo comunque da un perıodo di grande stress e debilitazione fisica. Ho assunto xanax per viaggiare ın aereo e sono passata dall arıa condızıonata al caldo torrıdo. spero dı risolvere presto tutto. buona vacanza anche a lei.