Nonostante la psicoterapia sia considerata un trattamento di prima scelta per le pazienti con una diagnosi di anoressia nervosa, non esiste una solida letteratura scientifica a supporto dell'efficacia della "cura con le parole" nel trattamento di tale disturbo. 

Per questo motivo, un gruppo di ricercatori tedeschi si è proposto di studiare l'efficacia di due tipi di psicoterapie manualizzate, una ad orientamento psicodinamico (Terapia Psicodinamica Focale) e l'altra ad orientamento cognitivo-comportamentale (Terapia Cognitivo-Comportamentale Transdiagnostica), su 242 pazienti con una diagnosi di anoressia nervosa.

I risultati di questo studio, denominato ANTOP (The Anorexia Nervosa Treatment of OutPatients) e pubblicato sulla prestigiosa rivista Lancet Neurology hanno mostrato che la combinazione del trattamento ottimizzato classico della patologia (intervento nutrizionale, internistico, psichiatrico) con una delle due psicoterapie, fornisce risultati di efficacia maggiori rispetto alla sola terapia classica, con delle differenze significative a seconda del tipo di psicoterapia:  la terapia dinamica mostrava un più elevato tasso di "guarigione" nel lungo termine, mentre la terapia cognitivo-comportamentale si è dimostrata più rapida nel trattamento della sintomatologia legata al dimagrimento.

I dati forniti dai ricercatori tedeschi sono di particolare importanza, poiché lo studio ANTOP è ad oggi il più grande studio controllato randomizzato che si sia proposto di studiare l'efficacia di questi due tipi di psicoterapia sull'anoressia nervosa e fornisce una solida prova empirica a supporto dell'efficacia delle psicoterapie nel trattamento dei disturbi del comportamento alimentare.

 

Referenze bibliografiche:

Focal psychodynamic therapy, cognitive behaviour therapy, and optimised treatmet as usual in outpatients with anorexia nervosa (ANTOP study): randomised controlledtrial. Lancet. 2014 Jan 11;383(9912):127-37.
Zipfel S, Wild B, Groß G, Friederich HC, Teufel M, Schellberg D, Giel KE, de Zwaan M, Dinkel A, Herpertz S, Burgmer M, Löwe B, Tagay S, von Wietersheim J, Zeeck A, Schade-Brittinger C, Schauenburg H, Herzog W; ANTOP study group.