Andrologia e Centri di Procreazione Medicalmente Assistita (PMA)

Dr. Giovanni BerettaData pubblicazione: 07 dicembre 2010
Vorrei con i nostri lettori ed i medici, soprattutto gli andrologi ed gli urologi, aprire un confronto, una verifica per avere uno scambio vero di informazioni più aggiornate e precise su come oggi vengono di solito affrontare tutte le eventuali problematiche andrologiche che si possono incontrare quando una coppia, che ha un problema ad avere un bimbo, si rivolge ad un Centro di PMA.

Le mie informazioni in questo senso, eccetto le poche eccezioni particolari e positive, sono che generalmente la coppia viene sempre e solo vista da un collega ginecologo che si basa, per la sua valutazione "andrologica", su un solo esame del liquido seminale, spesso fatto in un laboratorio non aggiornato e dedicato.

Se questo esame non è normale allora, ma non sempre, si sente anche un andrologo o a volte un urologo che però non sempre possiede chiare competenze sul complesso tema della Patologia della Riproduzione Umana.

Chiedo a tutti di raccontare un pò la loro esperienza-storia.

Per capire meglio lo spirito di questa new rilancio qui un Minforma già pubblicato su tale argomento anche sul nostro sito:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/201-come-andrologo-e-ginecologo-devono-interagire-correttamente-nelle-infertilita-di-coppia.html

Autore

giovanniberetta
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1977 presso Università di Milano.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Firenze tesserino n° 12069.

16 commenti

#1
Dr.ssa Valeria Randone
Dr.ssa Valeria Randone

Ciao Giovanni, a Catania ci sono due centri privati ed uno ospedaliero di PMA, io lavoro per uno di loro, curo la parte della diagnosi psico-sessuologica e delle complicanze psichiche e relazionali, delle coppie infertili.
I centri contengono al loro interno laboratori di genetica, all'avanguardia, ginecologi, andrologi( molto formati), genetisti e psicologi.
I pazienti, giungono al centro, inviati dai medici generici o, a seguito di pellegrinaggi fecondativi...
Cari saluti
Valeria Randone

#2
Specialista deceduto
Dr. Giorgio Cavallini

Sarebbe a qudesto punto il caso che i centri PMA, si chiamassero invece centri di fertilità o di patologia della riproduzione o che altro. La fecondazione assistita è soltanto lo stadio terminale (vedi anche legge 40/2004) della terapia della patologia della ruiproduzione.

#4
Dr. Giovanni Beretta
Dr. Giovanni Beretta

Mi chiedo quanti sono in Italia, in percentuale, i Centri che si occupano di patologia della riproduzione umana che hanno una visione corretta "di coppia" del problema?

#5
Specialista deceduto
Dr. Giorgio Cavallini

Per legge le cartelle per l' accesso lla PMA dovrebbero essere firmate daurologo od andrologo del centro, e non sono ammesse firme di andrologi che non siano del centro stesso. Detto questo ti posso assicurare che le cose non stanno proprio così.

#11
Dr. Giovanni Beretta
Dr. Giovanni Beretta

Infatti chiedevo se si hanno percentuali od indicazioni di quanti Centri hanno veramente un andrologo e quindi quanti Centri rispettano l'attuale indicazione legislativa che, su altre procedure, presenta qualche punto molto discutibile ed ancora in discussione.

#13
Utente 269XXX
Utente 269XXX

Salve.
Io e mia moglie siamo reduci da tre tentativi di PMA in un centro di Firenze nel quale si sono rivelati essere piuttosto approssimativi, per essere gentili, nella valutazione delle problematiche maschili e di conseguenza abbiamo ottenuto tre fallimenti.
Questo per ribadire che nei centri di PMA, e siamo stati visitati in altri due centri, la valutazione delle problematiche legate all'uomo sono spesso non valutate con cognizione di causa, ma si cerca unicamente di aggirare l'ostacolo legato al fattore maschile con integratori di ogni sorta, spesso inutili tentativi per aumentare temporaneamente il fattore di fertilità, quando invece andrebbe eseguita una consulenza e/o visita andrologica per migliorare in toto l'aspetto maschile, non solo quello legato alla riproduzione assistita, ma anche come valida terapia di aiuto alla regolare vita di coppia.
Scusate l'eccessiva lunghezza del commento ma ritengo che i centri di PMA da me visitati, e di cui non farò i nomi, siano unicamente delle macchine da soldi che mirano alla risoluzione temporanea del problema di fertilità, non valutando in toto l'aspetto familiare anche sucessivo ad una maternità; sono d'accordo con i dott.ri Beretta e Cavallini sul discorso della visione di coppia del problema, molto lontano dalla realtà attuale e vi sarei grato se avete notizie su un centro cha valuta opportunamente il problema di infertilità di coppia.
Grazie e cordiali saluti.

#14
Dr. Giovanni Beretta
Dr. Giovanni Beretta

Gentile lettore,

confermiano la sua denuncia condivisibile sulla frequente asssenza di un andrologo nei centri di PMA, come già si era fatto anche nei nostri precedenti interventi.
Lei conferma le nostre non positive esperienze.

Sulla notizia poi finale che ci chiede questa non è la sede adatta, si farebbe una "cattiva pubblicità" al centro indicato.

Queste sono informazioni che si raccolgono dal proprio medico curante, dal ginecologo o dal proprio andrologo in diretta; comunque anche in altre sezioni del nostro sito può ricevere, in questo senso, adeguate e maggiori informazioni.

#15
Utente 269XXX
Utente 269XXX

La ringrazio per la celere risposta e chiederò sicuramente in diretta nuove e più sicure informazioni sui centri di PMA più umani ed attenti al problema della infertilità in toto.
Cordiali saluti.

#16
Dr. Giovanni Beretta
Dr. Giovanni Beretta

Gentile lettore,

anche nella sua città sicuramente non mancano, in questo senso, strutture di riferimento.

Ancora cordiali saluti.

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Vuoi ricevere aggiornamenti in Andrologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test