Il cancro anale è sempre più frequente

Dr. Andrea FavaraData pubblicazione: 16 novembre 2016

Negli ultimi decenni l'incidenza del carcinoma squamoso dell' ano e' in aumento a livello mondiale soprattutto nelle donne.

retto

Un recente lavoro appena pubblicato sull'International Journal of Epidemiology conferma questi dati.

Secondo gli Autori e' essenziale puntare sulla prevenzione per invertire questa tendenza in particolare tramite la diffusione del vaccino per il papillomavirus umano ed una educazione sessuale adeguata.

L' aumento in entrambi i sessi e' stato osservato in Nord e Sud America, Europa ed Australia oltre che in paesi ad alto reddito quali ad esempio Danimarca, Canada, Francia, Olanda e Regno Unito.

Non esistono dati sufficienti per quanto riguarda l' Africa.

Alcuni paesi invece tra cui Colombia, Estonia, Russia, Slovacchia e Svizzera hanno registrato l'aumento prevalentemente nelle donne. 

In Asia e Spagna invece l'aumento di incidenza non e' risultato essere significativo.

Le ragioni sono sostanzialmente sconosciute anche se l'infezione da papilloma virus, per quanto riguarda i ceppi 16 sembra giocare un ruolo importante soprattutto in pazienti HIV positivi.

 

Il sesso anale ed il fumo di sigaretta infine sembrano essere altri fattori di rischio.

 

Int J Epidemiology (2016) doi 10.1093/ije/dyw276

 

Per approfondimenti:

https://www.medicitalia.it/news/colonproctologia/4899-cancro-anale-nuove-linee-guida-europee.html 

Autore

andreafavara
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1991 presso Universita' Studi Milano.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Milano tesserino n° 31610.

3 commenti

#1
Utente 429XXX
Utente 429XXX

Salve, sono un paziente con morbo di Crohn da 30 anni. Ho eseguito oggi un entero rm e pelvi per algie addominali e dolore anale. L'ultima entero l'ho eseguita gennaio 2015. Ho molta molta paura che mi trovino una neoplasia colon-retto. Ovviamente il tecnico ha detto che per la risp devo aspettare che la veda il medico e che lui non sa valutarla. Può essere che si formi da gennaio 2015 perché so che la formazione di una neoplasia è molto lenta. Ho esguito eco addome completo che non evidenziava nulla di rilevante tranne pareti un po' ispessite. Dovrei avere bianchi pcr e ves alterati o non è detto. Sono veramente terrorizzato da questa cosa. Non dormo la notte dalla paura. Grazie

#2
Dr. Andrea Favara
Dr. Andrea Favara

Credo possa stare tranquillo eseguendo gli esami previsti e le endoscopie periodiche. Prego.

#3
Utente 429XXX
Utente 429XXX

Grazie mille dottore

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche cancro anale 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Colonproctologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test