Curcuma per la colite ulcerosa

Dr. Alessandro ScuottoData pubblicazione: 04 agosto 2015

La curcuma è una delle spezie utilizzate da diversi secoli in Medicina Ayurvedica e in Medicina Tradizionale Cinese nella terapia delle malattie infiammatorie. Il principio attivo della pianta al quale si riconduce l'attività antinfiammatoria è la curcumina.

g.marcialis_curcuma-130847_L

L'azione farmacologica si esprime attraverso un incremento dei livelli di steroidi endogeni circolanti attraverso l'attivazione della corticale del surrene e la contemporanea inibizione del catabolismo epatico degli steroidi; più recentemente si è osservata l'inibizione del fattore di trascrizione proinfiammatorio NF-kB e l'inibizione della produzione di interleuchine e di TNF-alfa.

Era già nota da tempo (2006) l'azione favorevole della curcumina sul mantenimento dello stato di remissione nella colite ulcerosa; a questa evidenza si aggiunge un recente lavoro, pubblicato sul numero di agosto 2015 di Clinical Gastroenterology and Hepatology, nel quale si dimostra l'efficacia dell'associazione di curcumina alla terapia convenzionale con mesalazina nella fase di attività lieve-moderata della malattia per indurre lo stato di remissione.

Lo studio è stato condotto su 50 pazienti suddivisi in due gruppi: un gruppo assumeva mesalazina + placebo e l'altro gruppo mesalazina + curcumina. I risultati hanno dimostrato una più rapida induzione dello stato di remissione sia clinico sia endoscopico in maniera statisticamente significativa per il gruppo di pazienti che assumeva curcumina, senza la comparsa di effetti collaterali indesiderati.

La ricerca in oggetto sembra poter proporre una alternativa terapeutica valida con l'aggiunta di curcumina alla terapia standard nei riguardi dei pazienti che non ottengono benefici dalla sola terapia con mesalazina e che sarebbero destinati a proseguire il trattamento con farmaci (steroidi e/o immunomodulatori) che comportano probabili effetti collaterali indesiderati.

 

Fonte:

Lang A, Salomon N, Wu JC, Kopylov U, Lahat A, Har-Nov O et al. Curcumin in combination with mesalamine induces remission in patients with mild-to-moderate ulcerative colitis in a randomized controlled trial. Clin Gastroenterol Hepatol 2015 Aug; 13(8):1444-1449.

Hanai H, Iida T, Takeuchi K, Watanabe F, Maruyama Y, Andoh A et al. Curcumin maintenance therapy for ulcerative colitis: randomized, multicenter, double-blind, placebo-controlled trial. Clin Gastroenterol Hepatol 2006 Dec; 4(12):1502-1506.

Autore

alessandro.scuotto
Dr. Alessandro Scuotto Gastroenterologo, Perfezionato in medicine non convenzionali, Dietologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1983 presso Università Napoli.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Como tesserino n° 5803.

8 commenti

#1
Utente 387XXX
Utente 387XXX

Buongiorno,
dottor.Scuotto

Sono affetto da colite ulcerosa da circa 28 anni. In tutto questo lasso di tempo ho provato diverse terapie atte ad indurre la malattia a completa remissione.
I risultati sono stati scarsi. Da oltre 1 anno oltre alla terapia tradizionale, ho inserito la curcuma. Ebbene posso confermare l'efficacia della suddetta curcuma e senza effetti collaterali. E' da tempo che aspettavo uno studio che confermasse questo. Grazie mille.

Cordiali saluti

Zamagna Daniele

#2
Dr. Alessandro Scuotto
Dr. Alessandro Scuotto

Gentile utente,
sono lieto per lei e la ringrazio per il suo intervento.
Colgo l'occasione per raccomandarle di proseguire con i controlli periodici con il suo gastroenterologo.
Cordiali saluti.

#3
Utente 388XXX
Utente 388XXX

Buon giorno dott. Scuotto
Sono affetto da rcu da circa venti anni in cura con mesalazzina ed ad intervalli con fiale di urbason inserite nei clismi. Vorrei provare ad inserire nella mia dieta la curcuma, Potrebbe dirmi quanta ne dovrei assumere giornalmente. Ringrazio
Cordiali saluti.


#4
Dr. Alessandro Scuotto
Dr. Alessandro Scuotto

Gentile utente 388087,
anche se non è questa la sezione del sito nella quale si pongono le richieste personali, è utile sottolineare che l'impiego farmacologico della curcumina - citato nello studio - ha un valore terapeutico e va prescritto dal medico in relazione allo stato clinico; l'uso della curcuma nell'alimentazione è senz'altro una buona abitudine, ma non è possibile esprimere un "dosaggio" ottimale: è preferibile comportarsi come con le altre spezie e utilizzarla nella preparazione degli alimenti secondo il gusto. Personalmente l'apprezzo in abbinamento alle insalate e nel minestrone di verdure, ma le possibilità sono molteplici.

#7
Utente 227XXX
Utente 227XXX

utile anche nella rettocolite ulcerosa?

#8
Utente 408XXX
Utente 408XXX

Buongiorno Dottore..sono giorni che vado in bagno con diarrea mista sangue..sto prendendo pentacol ma nn ho visto risultati..prendo anke probiotici vsl3,è possibile che quest ultimi possano aggravare la situazione?grazie dottore....enry

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche curcuma 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Gastroenterologia e endoscopia digestiva?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa

Contenuti correlati