Riserva ovarica: che cos'è, come si misura, a chi può essere utile

Dr.ssa Elisabetta CheloData pubblicazione: 04 ottobre 2013

Sono sempre di più le donne che chiedono di poter valutare la propria riserva ovarica.

Ma che cos'è la riserva ovarica?

elisabettachelo_Follicoli_primordialiSi definisce con riserva ovarica il numero di follicoli residui nelle ovaie di una donna in un determinato momento della vita.

Nella donna gli ovociti si formano solo durante la vita fetale; alla nascita nelle ovaie ci sono un numero variabile tra 700mila e 1 milione di follicoli primordiali

dalla nascita in poi ci sarà una loro continua diminuzione. Il "consumo" dei follicoli è continuo ed avviene anche durante  l'assunzione di contraccettivi orali ed inoltre questo fenomeno si accellera con l'eta.

Già a 30 anni nelle ovaie rimane non più del 15 % del patrimonio follicolare presente alla nascita; a 40 anni non rimane più del 5 % del numero iniziale. Il numero di follicoli è la causa della durata della vita riproduttiva di una donna; ma si distingue un età anagrafica da un età biologica infatti donne della stessa età possono aver una riserva ovarica molto diversa tra di loro.

E' per questo motivo che vi è una grande variabilità nell'età in cui le donne raggiungono la menopausa: il range di normalità della menopausa va infatti dai 40 ai 57 anni.

Come si misura la riserva ovarica?

Si misura con dei markers ormonali ed ecografici: dosaggio dei livelli basali dell'ormone follicolo stimolante (FSH), dosaggio dell'ormone antimulleriano (AMH) e la conta dei follicoli antrali (AFC). I dosaggi di FSH e la conta dei follicoli antrali andrebbero eseguiti tra la 3°e la 5° giornata del ciclo mentre il dosaggio dell'AMH può essere effettuato in qualsiasi momento.

L'AMH è prodotto direttamente dai follicoli antrali, quando questi diminuiscono di numero col crescere dell'età anche i suoi livelli diminuiscono e diventano praticamente indosabili.

L'ormone follicolo stimolante (FSH) va misurato nei primi giorni del ciclo, il valore di FSH basale aumenta con l'aumentare dell'età e sino a pochi anni fa era il parametro più utilizzato per valutare la riserva ovarica. Secondo alcuni pareri autorevoli la soglia limite sarebbe di 15mUI/ml; ma il dosaggio dell'FSH ha molti limiti con elevata variabilità tra un ciclo e l'altro.

La conta dei follicoli antrali (AFC) viene eseguita con l'ecografia trasvaginale: si ricercano e si contano i follicoli antrali compresi tra 2 e 10mm; con l'aumentare dell'età il numero di follicoli diminuisce.

A chi può essere utile la valutazione della riserva ovarica?

A tutte le donne

Alle donne che pur non avendo problemi di infertilità vogliono sapere il loro potenziale di fertilità. Una donna giovane con una riserva ovarica ridotta dovrebbe evitare di  programmare una gravidanza in età avanzata 

Alle donne con problemi di fertilità

Conoscere la riserva ovarica di una donna è importante  prima di intraprendere un ciclo di fecondazione assistita (PMA) perchè permette di scegliere il trattamento più idoneo e personalizzato per quella specifica paziente.

Donne con bassa risposta avarica rispondono inadeguatamente alle stimolazioni ovariche, con minor numero di ovociti e generalmente di peggiore qualità. 

Autore

elisabettachelo
Dr.ssa Elisabetta Chelo Ginecologo, Patologo della riproduzione

Laureata in Medicina e Chirurgia nel 1978 presso Università di Firenze.
Iscritta all'Ordine dei Medici di Firenze tesserino n° 15487.

4 commenti

#1
Utente 333XXX
Utente 333XXX

3. Utente 333519 il 13/01/2014 ha scritto:
Salve dottore, Le chiedo in questa parte del blog un consiglio perché non ho trovato un articolo adatto a quello che devo chiederLe.
Sono fidanzato con una ragazza da un anno ed ho notato, avendo spesso rapporti completi non sempre col preservativo che le viene il ciclo in maniera molto strana: le viene sempre all'inizio del mese, poi dopo circa due settimane le ritorna con un flusso molto elevato ma senza i tipici avvertimenti premestruali come per esempio fastidio e/o dolore al basso ventre, mal di testa, gonfiore al seno ecc... Poi le torna dopo circa due settimane con tutti gli avvertimenti prima descritti.
Lei ha chiesto al suo ginecologo il quale ha detto che è un finto ciclo e che non c'è problema, è una cosa normale. Mi dia qualche spiegazione per piacere perché non posso vedere la mia ragazza in queste condizioni grazie per la pazienza Matteo

#2
Utente 354XXX
Utente 354XXX

gENTILE dOTT.SSA Chelo, HO 44 ANNI, UTERO BICORNE,1 RENE DALLA NASCITA, UN PICCOLO FIBROMA AL COLLO UTERO, PESO ORA 56KG (PERSO 2-3 KG X INFLUENZA E PROBLEMI INTESTINO COLON IRRITABILE - GASTRITE PANCIA GONFIA) H 1.73, PREMETTO DI PASSARE UN LUNGO PERIODO DI STRESS DAL LUGLIO 2013 SFILACCIATI LEGAMENTI PIEDE DS (inclusi PROBLEMI STOMACO E INTESTINO). ANNO 2014 MI HA CREATO PROBLEMI CICLO (ULTIMI MESI DEL 2013 CICLO RAVVICINATO): GENN.2014 ASSENTE, FEBBRAIO FLUSSO RIDOTTO (DURATA FLUSSO+PERDITE 11GG), MARZO PERDITE ROSATE X 7GG., APRILE CICLO ABBONADANTE E DA MAGGIO A LUGLIO (MAGGIO E GIUGNO PERDITE SCURE 6 GG. CAD UNO) NON HO + AVUTO CICLO, HO PANCIA GONFIA E MUCO BIANCO GIALLO come perdita quasi continua. FATTI ESAMI ORMONALI: S-LH 105,2- s-Fsh 168,8-prolattina 14- s-17b-estradiolo <5. DEVO FARE ECO TV (SPERO DI AVERE FOLLICOLI ANCORA). NON VOGLIO CREDERE DI ESSERE GIA' IN MENOPAUSA, COME MI HA DETTO UN MEDICO, SENZA VISITARMI, MA VEDENDO SOLO ESAMI ORMONI. VORREI SAPERE IL XCHè DELL'ALTERAZIONE ORMONALE E VERIFICARE RISERVA OVARICA (NO X GRAVIDANZA)PER CAPIRE QUANDO ARRIVERA' MENOPAUSA. DEVO FARE ECO TV PAP TEST E VISITA GINECOLOGICA ANCORA. MI FAREBBE PIACERE SAPERE COSA NE PENSA E SOPRATTUTTO COSA MI SUGGERISCE DI FARE ANCORA (ESAMI ...) E SE HA UN COLLEGA COMPETENTE DI TORINO O PROVINCIA A CUI AFFIDARMI. LA RINGRAZIO per l'attenzione. Cordialità

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche infertilità 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Ginecologia e ostetricia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test

Contenuti correlati